Niscemi, dietrofront del preside dopo le polemiche: niente scuola a luglio per 1200 studenti e 120 professori

Fatto_lofo15di Alex Corlazzoli,  Il Fatto Quotidiano, 28.6.2017 

I ragazzi e i docenti dell’istituto “Leonardo da Vinci” possono stare tranquilli, non dovranno tornare a scuola a luglio. Parola del direttore dell’ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte: “Il preside ha ritirato il precedente ordine di servizio”

– Ordine di servizio annullato: i ragazzi e i docenti dell’istituto “Leonardo da Vinci” di Niscemi possono stare tranquilli, non dovranno tornare a scuola a luglio. Parola del direttore dell’ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte.

La decisione del dirigente Fernando Cannizzo di far recuperare a 120 professori e 1200 studenti il tempo perso a causa del mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio, è carta straccia.

A confermare le indiscrezione circolate in queste ore è proprio la direttrice: “Il preside ha ritirato il precedente ordine di servizio. Non si farà alcun recupero in luglio. Proseguiranno gli esami di Stato. Non si può a scrutini chiusi, con i ragazzi già in vacanza, pensare di recuperare delle ore. Sarebbe solo un adempimento formale ma la scuola non è questo”.

Il provvedimento del dirigente era stato firmato venerdì scorso dopo la visita degli ispettori del ministero nata da un esposto di due professori. Il tutto a causa del mancato funzionamento dei termosifoni tra il 13 e il 21 dicembre dello scorso anno e tra il 19 gennaio e il 15 febbraio di quest’anno. Di fronte a quel disagio il dirigente, sentiti gli organi collegiali, aveva deciso di ridurre di 32 giorni l’orario delle lezioni: sono state erogate delle frazioni di ore in meno ai sensi della normativa arrivando persino ad aggiungere ulteriori dieci minuti. Una necessità e una scelta di forza maggiore come aveva scritto nell’ordine di servizio lo stesso preside. Ma che aveva portato a 18 ore in meno di lavoro per i docenti costretti dal dirigente a tornare a scuola dal 17 al 22 luglio seguendo l’orario definitivo settimanale delle lezioni seguito durante l’anno.

Dopo le polemiche, è ancora Altomonte a parlare: “Ora va ripristinata la serenità. Escludo assolutamente che nel periodo estivo, al di fuori di ogni programmazione preventiva si possa fare recupero. Il problema dei docenti sarà se necessario risolto in altro momento. Far tornare tutti sui banchi a luglio sarebbe un errore madornale”.

.

Niscemi, dietrofront del preside dopo le polemiche: niente scuola a luglio per 1200 studenti e 120 professori ultima modifica: 2017-06-28T22:08:07+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl