Pensioni quota 100, il primo accertamento sui requisiti spetta ai presidi

di Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola, 14.2.2019

– Il decreto legge contenente Quota 100 e il Reddito di Cittadinanza è al vaglio delle commissioni parlamentari in Senato.

Il decreto legge n.4/2019 (la scheda di lettura)

Tutto sulla riforma previdenziale

Le misure per la scuola

Disponibile, sul sito del Miur la circolare di attuazione del decreto legge 28 gennaio 2019 n.4, per Quota 100 e tutte le altre forme di trattamento di pensione anticipata.

La circolare riporta nel dettaglio i requisiti necessari e le indicazioni operative per aderire alle varie forme di pensionamento anticipato.

La domanda potrà essere presentata on line fino al 28 febbraio attraverso il sistema Polis.

Il termine ultimo del 28 febbraio è valido per i soggetti che intendono avvalersi della misura introdotta dal governo con il decreto 4/2019.

Il termine vale anche per i dirigenti scolastici dovranno accertare i nuovi requisiti di anzianità contributiva determinanti il collocamento obbligatorio a riposo e darne formale comunicazione agli interessati entro e non oltre la data del 28 febbraio 2019.

Lo precisa l’ufficio scolastico del Piemonte, con la nota 1295 del 12 febbraio 2019

MODELLO DI COMUNICAZIONE DI COLLOCAMENTO A RIPOSO

La domanda di pensione Quota 100 può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato, denominato “Domanda di pensione di anzianità/anticipata Quota 100”.

In alternativa si può fare domanda tramite: contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

.

.

.

.

Pensioni quota 100, il primo accertamento sui requisiti spetta ai presidi ultima modifica: 2019-02-14T18:58:13+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl