Quota 100: si perde fino al 20%. 42,2% domande da Nord e più donne

Orizzonte_logo14

– Al via le domande su Quota 100 che da ieri riguardano anche il mondo della scuola con la pubblicazione della circolare specifica da parte dell’INPS.

Si perde fino al 20%

Si tratta del tormentone di questi ultimi mesi, con l’adesione all’anticipo pensionistico quota 100 si perde  o no valore nell’assegno che verrà percepito?

Tutto dipenderà dai contributi versato. Infatti chi farà domanda con quota 100 pura (62 anni di età e 38 di contributi) rischia di perdere molto.

Questo perché l’anticipo avviene rispetto all’età di vecchiaia fissata nel 2019 a 67 anni e alla pensiona anticipata attuale per la quale sono necessari 42 anni e 10 mesi di contributi. Il che significa che verranno a mancare i versamenti dei contributi dovuti all’anticipo quota 100.

L’assegno viene calcolato attraverso “il montante contributivo“, moltiplicato per un coefficiente di trasformazione che è tanto più alto più è alta l’età alla quale si accede alla pensione.

Quindi, nel 2019 è prevista una riduzione per cui a 62 anni il coefficiente sarà a 4,790 (è 4,856 fino alla fine di quest’anno) mentre quello di uscita a 67 anni sarà a 5,604. Il montante più basso quindi si moltiplicherà per un coefficiente più basso riducendo l’assegno.

Scatti di anzianità. Inoltre, se si anticipa l’uscita l’assegno pensionistico sarà più basso anche perché saranno bloccati gli aumenti stipendiali legati alla progressione di carriera.

Più domande dal Nord

Come da attendersi, la pensione anticipata quota 100 sta ricevendo più adesioni al Nord. Le cifre sono state date dall’Inps, durante un’audizione al Senato:

  • gli uomini a fine 2019 saranno il 62,6% degli interessati alla misura
  • le donne saranno il 37,4%.

Se si guarda alla distribuzione percentuale del maggior numero di pensioni a fine 2019 liquidate con Quota 100 sul territorio il Nord rappresenta il 42,2% del totale il Centro il 24,7% e il Sud e le Isole il 33%.

.

.

.

.

Quota 100: si perde fino al 20%. 42,2% domande da Nord e più donne ultima modifica: 2019-02-05T21:39:27+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl