Renzi: l’ora di educazione fisica è un pezzo di educazione civile

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola  15.12.2015.  

edFis3a

L’ “ora di educazione fisica” viene considerata ancora “una sorta di premio, in realtà è un pezzo dell’educazione civile e non solo motoria di un ragazzo”.

A dirlo è stato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il 15 dicembre al Coni, durante la consegna dei collari d’oro al merito sportivo.

“Serve un cambio di mentalità”, perché ancora oggi “alcuni insegnanti dicono” agli alunni “‘se fate casino salta l’ora di ginnastica’: questo ragionamento è sbagliato.

“È fondamentale il lavoro dei campioni che ci danno una mano, mentre noi facciamo la nostra parte”, ha aggiunto il premier.

Ricordiamo che attraverso la Legge di Stabilità è stato assunto un numero considerevole di insegnanti di educazione fisica.

Tuttavia, ancora oggi nelle scuole dell’infanzia e della primaria l’attività motoria ancora si attua solo attraverso dei progetti aggiuntivi, spesso anche con il contributo delle famiglie e affidati ad esperti esterni che però non sono docenti abilitati.

Per vedere i docenti specializzati nell’insegnamento della disciplina, inglobati nell’organico delle scuole e che operano su ore settimanali assegnate dal Miur, quanto bisognerà ancora aspettare?

Renzi: l’ora di educazione fisica è un pezzo di educazione civile ultima modifica: 2015-12-15T21:29:38+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl