Ritorno a scuola, la nota del ministero sulla responsabilità dei DS

di Roberto Bosio, InfoDocenti.it, 21.8.2020.

Gilda Venezia

Una nota del capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione Marco Bruschi cerca di chiarire le responsabilità dei Dirigenti scolastici con il Covid

A pochi giorni dalla riapertura delle scuole, il capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione Max Bruschi cerca di fare chiarezza sul tema delle responsabilità dei Dirigenti Scolastici.

I timori ingiustificati dei presidi

La nota va subito al punto: sono state “diffuse voci che, pur prive di fondamento, hanno alimentato in maniera ingiustificata i timori in merito alla responsabilità dei dirigenti scolastici in materia di sicurezza specifica in ordine all’emergenza epidemiologica”.

La responsabilità dei DS

Già la circolare INAIL n. 22 del 20 maggio 2020, ha precisato che “la responsabilità del datore di lavoro” – e quindi del Dirigente Scolastico – “è ipotizzabile solo in caso di violazione della legge o di obblighi derivanti dalle conoscenze sperimentali o tecniche, che nel caso dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 si possono rinvenire nei protocolli e nelle linee guida governativi e regionali di cui all’articolo 1, comma 14 del decreto legge 16 maggio 2020, n. 33″.

L’intervento del legislatore

A precisare ulteriormente il quadro è arrivato l’”articolo 29-bis del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 convertito con modificazioni dalla legge 5 giugno 2020, n. 40″, che stabilisce “in sostanza”, che “i dirigenti scolastici possono veder escludere ogni timore di una semplicistica, ma errata, automatica corrispondenza tra malattia da Covid-19, infortunio sul lavoro, riconoscimento della responsabilità civile e penale del datore di lavoro applicando quanto previsto dal protocollo generale sulla sicurezza siglato in data 6 agosto 2020 e dallo specifico protocollo per i servizi educativi e le scuole dell’infanzia in via di pubblicazione”.

L’articolo 51 del codice penale

Secondo Max Bruschi “A ulteriore tutela dell’azione dirigenziale, va sottolineato come l’articolo 51 del codice penale esclude la punibilità laddove ‘l’esercizio del diritto o l’adempimento di un dovere’ sia ‘imposto da una norma giuridica o da un ordine legittimo della pubblica Autorità‘”.

.

.

.

.

.

.

 

Ritorno a scuola, la nota del ministero sulla responsabilità dei DS ultima modifica: 2020-08-22T05:31:44+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl