Salvini: “Da settembre educazione civica obbligatoria nelle scuole. Sì al ritorno della leva militare”

di Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola, 22.4.2019

– La leva militare nuovamente obbligatoria? Per il ministro degli Interni, Matteo Salvini, si può fare: “Da settembre l’educazione civica diventerà materia obbligatoria nelle scuole e inoltre dovremo anche reintrodurre il servizio militare obbligatorio, magari nel Corpo degli Alpini”, ha detto il vicepremier leghista nel corso di un comizio a Pinzolo, in provincia di Trento.

Per il ministero della Difesa, però, non si torna indietro: “Pensiamo al futuro non al passato e del resto la ministro Elisabetta Trenta è già stata molto chiara: il ritorno alla leva obbligatoria è un’idea romantica ma inapplicabile, visto che le dinamiche sono cambiate e oggi il Paese vanta dei professionisti tra le forze armate”, replicano fonti ministeriali.

Arriva la mini naja

Per i giovani diplomati da 18 a 22 anni, su base volontaria, sei mesi in caserma e in strutture formative delle Forze armate. Questo è quanto previsto da un disegno di legge approvato recentemente dalla Camera.

Il tempo sarà equamente ripartito fra corsi di studio in modalità e-learning, permanenza presso le Forze armate e apprendimento pratico.

Non è previsto un rimborso spese, vitto e alloggio sono a carico del Fondo di riserva del Mef e non ci sarà una retribuzione.

Ci saranno, però, 12 cfu validi per l’università (tutto però dovrà essere regolato da apposita circolare del Miur) e un attestato di natura militare di ufficiali di riserva di complemento.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Salvini: “Da settembre educazione civica obbligatoria nelle scuole. Sì al ritorno della leva militare” ultima modifica: 2019-04-23T05:07:38+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl