Categorie: SicurezzaStampa

Scuola, Fioramonti stanzia 98 milioni per adeguare gli istituti a normativa antincendio

di Alex Corlazzoli, Il Fatto Quotidiano,  29.11.2019

– l ministro dell’Istruzione ha firmato il decreto per gli interventi di messa a norma degli edifici: le risorse saranno assegnate agli enti locali. Un finanziamento che era stato più volte sollecitato dall’Associazione presidi. Cittadinanzattiva: “Un passo avanti, anche se non risolutivo e non sufficiente”.

Un piano straordinario per adeguare gli istituti scolastici alla normativa antincendio. Il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha firmato il decreto per gli interventi di messa a norma delle scuole: prevede un finanziamento complessivo di 98 milioni di euro. Le risorse saranno assegnate con un avviso pubblico nazionale rivolto agli enti locali da adottare entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto. Potranno candidarsi Comuni, Province, Unioni di comuni e Città metropolitane e i relativi contributi saranno concessi direttamente agli enti locali che così potranno mettere in regola gli istituti e le strutture adibite a uso scolastico entro la fine del 2021, come previsto dall’attuale normativa.

I contributi a disposizione degli enti locali saranno fino a 70mila euro per le scuole del primo ciclo e fino a 100mila per le scuole del secondo ciclo di istruzione. Un finanziamento che era stato più volte sollecitato dall’Associazione nazionale presidi che proprio sulla questione della normativa antincendio aveva scritto una lettera al ministero (all’epoca guidato dal leghista Marco Bussetti) nella quale chiedeva impegni certi e precisi di fronte all’ennesima proroga: “Non attendiamo un’ulteriore tragedia per renderci conto dell’urgenza della messa in sicurezza degli edifici scolastici a partire dall’adeguamento alla normativa antincendio. Decorso inutilmente l’ennesimo termine per la messa a norma (31 dicembre 2018) resta solo l’obbligo – scriveva il presidente dell’Anp Antonello Giannelli – dei dirigenti delle scuole di contenere il rischio attraverso misure meramente organizzative che non eliminano, però, le carenze strutturali e rischiano di produrre effetti solo temporanei e non risolutivi”.

“Si ricorderà – continua Giannelli – la nota del ministero dell’Interno del 18 aprile 2018 che, nell’indirizzare l’attività di controllo a carico dei dirigenti scolastici, sembra pretendere che siano solo quest’ultimi a dover risolvere le diffuse e vistose carenze edilizie, non considerando che la proprietà degli immobili è degli enti locali”. Giannelli sottolineava proprio l’urgenza di finanziamenti per l’antincendio: “È urgente intervenire destinando agli enti locali proprietari, risorse economichecommisurate ai necessari lavori di messa in sicurezza degli edifici, così da adeguare il patrimonio edilizio scolastico alle normative vigenti. In assenza – cita la missiva – di un cospicuo piano d’interventi la questione della sicurezza delle scuole si riduce ad un improduttivo rituale di controlli e sanzioni, particolarmente gravoso per i dirigenti”.

Il finanziamento di oggi trova, tuttavia, la critica di Cittadinanzattiva: “Si tratta di un altro tassello utile – spiega la responsabile Scuola dell’associazione, Adriana Bizzarri – per la sicurezza delle scuole anche se non risolutivo e non sufficientecome stanziamento. Tuttavia è un passo avanti visto che ad oggi solo un terzo delle scuole è dotato del certificato antincendio che, come sempre abbiamo sottolineato, non è un mero adempimento burocratico. Infatti la normativa antincendio prevede l’installazione di scale di emergenza per gli edifici a più piani, un certo numero di vie d’uscita e parametri stringenti rispetto al numero di alunni per aula“. “Tutti elementi essenziale per la sicurezza delle scuole”, conclude Bizzarri.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Scuola, Fioramonti stanzia 98 milioni per adeguare gli istituti a normativa antincendio ultima modifica: 2019-11-29T20:56:02+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

In caso di un nuovo lockdown didattica a distanza regolamentata

di Claudio Tucci e Laura Virli, Il Sole 24 Ore, 13.7.2020. La didattica a distanza, che dal…

12 ore fa

Rivoluzione nelle supplenze per 700mila aspiranti prof

di Eugenio Bruno, Il Sole 24 Ore, 13.7.2020. Quest’anno la ricerca dei supplenti si fa con il…

13 ore fa

GPS: probabile presentazione istanze dal 24 luglio

di Antonio Guerriero, Professionisti Scuola Network, 9.7.2020. E solo 15 giorni per l'inoltro. Attesa tra…

13 ore fa

Ritorno a scuola con orari ridotti, turni, ingressi scaglionati e DaD

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 12.7.2020. Lunedì 13 luglio i contrari tornano in piazza.…

13 ore fa

Retribuzione dirigenti: è scontro nel M5S

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 12.7.2020.  Granato invita i docenti alla disobbedienza. Docenti, disobbedite…

13 ore fa

Concorso straordinario secondaria: domande dall’11 luglio al 10 agosto

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 10.7.2020. Con 5 quesiti a risposta aperta, testo in…

14 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy