Sentenza ripristino orario discipline professionalizzanti Istituti Tecnici e Professionali. Commissario avvia iter adozione di due regolamenti, tempi lunghi

Orizzonte_logo14

di Anselmo Penna  Orizzonte Scuola, 20.10.2015.  

tecnici_lab-chimica3a

Nell’ambito della vicenda conseguenza della sentenza sull’annullamento delle disposizioni amministrative di riduzione dell’orario scolastico per le cosiddette materie professionalizzanti negli istituti tecnici e professionali vi comunichiamo come sta agendo il Commissario ad acta nominato dal Prefetto di Roma.

Premessa. Nello scorso maggio il Tar Lazio aveva accolto il ricorso dello Snals-Confsal, ordinando al Miur l’esecuzione della sentenza n. 6348/2015, che aveva annullato le disposizioni amministrative di riduzione dell’orario scolastico per le cosiddette materie professionalizzanti negli istituti tecnici e professionali, emanate nel 2010 dal Ministero dell’Istruzione, in ragione della mancata adozione dei criteri di riduzione.
Nel caso in cui il Miur non si fosse adeguato alla pronuncia del giudice amministrativo entro 30 giorni – si leggeva nella sentenza – sarebbe stato commissariato. Il Tar, infatti, aveva già nominato il Prefetto di Roma quale commissario ad acta per sostituirsi al Ministero inadempiente.

Nomina Commissario ad acta – Il Prefetto di Roma, nominato dal Tar quale commissario ad acta per sostituirsi al Ministero inadempiente, a sua volta, ha delegato la dott.ssa Carmela PALUMBO quale commissario ad acta per l’esecuzione della Sentenza n. 6438/2015. Ripristino orario di insegnamento negli istituti tecnici e professionali: si deve eseguire sentenza. Delega Commissario ad Acta

Esecuzione della sentenza – Il Commissario ad acta ha avviato l’iter formale di adozione di due schemi di regolamento, integrativi dei due regolamenti del 15 marzo 2000 n. 87 e 88, riguardanti rispettivamente gli istituti professionali e tecnici.
L’iter per l’adozione di questi due schemi prevede la proposta del Ministro, di concerto con il MEF, la preliminare e conclusiva deliberazione del Consiglio dei Ministri, l’acquisizione dei pareri della Conferenza unificata e del Consiglio di Stato nonchè delle Commissioni parlamentari competenti, la successiva emanazione del decreto del Presidente della Repubblica e la conclusiva pubblicazione in GU.

Tempi lunghi. Come è facilmente intuibile, i tempi di attuazione dei due schemi potrebbero essere lunghi. Molto dipenderà anche dalla volontà di far procedere l’iter per giungere alla conclusione e all’esecuzione della sentenza.

Sentenza ripristino orario discipline professionalizzanti Istituti Tecnici e Professionali. Commissario avvia iter adozione di due regolamenti, tempi lunghi ultima modifica: 2015-10-20T14:35:11+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl