dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 22.9.2019

– Venerdì 27 settembre è stato indetto uno sciopero generale nel nostro Paese da parte di alcune sigle sindacali in appoggio alle mobilitazioni mondiali del Friday for Future. Anche nel comparto della scuola lo sciopero è stato proclamato a sostegno dei movimenti ecologisti per imporre ai governi del mondo una politica economica che sappia combattere i cambiamenti climatici in atto, cambiamenti derivati dall’uso indiscriminato delle risorse fossili e naturali.

La Gilda degli Insegnanti non ha proclamato lo sciopero nella scuola per il semplice fatto che i suoi effetti sono del tutto irrilevanti. Anzi, restare a scuola e fare lezione sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile è, a nostro avviso, più importante ed efficace che interrompere l’attività didattica “regalando” allo Stato-datore di lavoro un centinaio di euro di stipendio.

I temi dell’economia circolare e dello sviluppo cosiddetto sostenibile devono diventare essenziali nel contesto educativo del nostro sistema di istruzione, ma ciò deve essere accompagnato da una seria riflessione su tali problematiche senza farle scadere a semplici slogan e prese di posizione del tutto ideologiche prive di fondamenti scientifici e senza una profonda analisi critica rispetto al sistema economico liberista che innerva l’attuale sistema capitalista.

Il lavoro da fare nella scuola è imponente e a nulla valgono le imposizioni dall’alto sull’introduzione dell’”educazione civica” quando contestualmente il sistema di istruzione tende a curvarsi ai bisogni immediati del sistema produttivo con progetti quali iPercorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento(ex alternanza scuola-lavoro).

La Gilda degli Insegnanti di Venezia confida che la Scuola, a partire dalle capacità e dalla sensibilità degli insegnanti, sappia essere uno dei motori per immaginare e progettare un futuro sostenibile in termini ambientali e di sviluppo per i nostri allievi e per le nostre allieve e per le generazioni future. Con la consapevolezza che sviluppo non è sempre calcolo aritmetico di aumento del PIL.

Gilda degli Insegnanti della Provincia di Venezia

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Sullo sciopero del 27 settembre ultima modifica: 2019-09-22T21:28:11+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Azzolina: presto i bandi di concorso per 70 mila docenti e nuovi corsi di abilitazione

di Alessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola, 22.1.2020 - I bandi dei concorsi sono imminenti: dai due ordinari e dallo…

6 ore fa

Permessi brevi: quando utilizzarli

di Lara La Gatta,  La Tecnica della scuola, 22.1.2020 - Il CCNL Scuola 29/11/2007 all’art. 16 prevede la possibilità di…

6 ore fa

Con la Ministra incontro interlocutorio

dalla Gilda degli insegnanti, 22.1.2020 - Pronti a rilanciare la mobilitazione se non si attuano subito le intese - Si…

6 ore fa

Concorso straordinario secondaria, cosa studiare per superare la prova

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 22.1.2020 - C’è attesa per il concorso scuola 2020riservato alla scuola secondaria:…

15 ore fa

Pensioni, dal 1° settembre potrebbero lasciare la scuola più di 33.000 docenti

Orizzonte Scuola, 22.1.2020 - Chiusa la fase di presentazione delle domande per le pensioni, i primi dati parlando di circa…

15 ore fa

Il Consiglio di Classe, non valuta la possibilità di recupero dell’alunno: può imporlo il giudice?

Orizzonte Scuola, 22.1.2020 - Le valutazioni degli alunni della scuola media devono essere fatte su scala biennale ogni volta in cui non…

21 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy