Supplenti ‘Covid’, alcuni chiarimenti

di Sabrina Maestri, Scuola in Forma, 28.9.2020.

Come è stato chiarito più volte, quest’anno, data la situazione sanitaria in cui ci troviamo, le scuole potrebbero aver bisogno di maggior personale per garantire il rispetto delle misure di sicurezza e del distanziamento. A tale scopo servirà dunque il personale Covid che, ricordiamo, potrà essere nominato solo dalle Graduatorie d’Istituto.
Facciamo maggiore chiarezza su questa nuova figura.

Di cosa gode il personale Covid

La convocazione con clausola Covid è una proposta di supplenza che reca come data di chiusura del contratto la fine delle lezioni.

Si tratta di una supplenza qualificata come “breve e saltuaria“, a cui conseguono gli stessi diritti di altre supplenze di questa tipologia:

  • uguale punteggio in graduatoria;
  • T.F.R ;
  • uguale stipendio e uguali contributi;
  • Naspi a chiusura contratto

Nulla dunque cambia ai fini dell’inquadramento giuridico ed economico del personale Covid, sia che si tratti di personale docente che di personale ATA.

Svantaggi del personale Covid

Come ormai noto, lo svantaggio principale di chi sarà assunto con clausola Covid, è quello del licenziamento immediato in caso di lockdown nazionale e ritorno alla Dad. Ovviamente il licenziamento non avverrà solo in caso di quarantena momentanea.

Questo svantaggio sarà “compensato” dalla riassunzione al momento del ritorno in presenza e della cessazione del lockdown.

Altro svantaggio è la non previsione di alcun indennizzo a seguito del licenziamento per giusta causa, considerato cessazione del rapporto di lavoro legittima.

E in aggiunta, la clausola Covid, porta con sè una sorta di “ricatto“: chi infatti verrà convocato con questa clausola dalle Graduatorie d’Istituto e rinuncerà alla supplenza o non risponderà alla convocazione (equiparando la mancata risposta a rinuncia), verrà collocato in fondo alle GI di quell’istituto scolastico per tutto l’anno.

.

.

.

.

.

.

 

Supplenti ‘Covid’, alcuni chiarimenti ultima modifica: 2020-09-29T05:52:46+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Didattica online, caso politico La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei

di Marco Nobilio,  ItaliaOggi 27.10.2020. La bozza sulla Dad firmata solo da due sigle su sei.…

2 ore fa

Dad, prestazione e durata dubbie

di Marco Nobilio,  ItaliaOggi 27.10.2020. I docenti delle scuole chiuse dovranno lavorare da casa, ma non…

2 ore fa

Contagi, i conti non tornano. Impennata di casi negli ultimi 7 giorni

di Emanuela Micucci,  ItaliaOggi 27.10.2020. Azzolina rassicura, ma i dati regionali sono diversi. «I dati ci…

2 ore fa

I docenti in quarantena dovranno insegnare

di Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 27.10.2020. I docenti in isolamento o in quarantena (oggi ridotta…

4 ore fa

DID, Gilda non firma il contratto e chiede un tavolo politico

dalla Gilda degli insegnanti, 23.10.2020. Il contratto sulla didattica digitale integrata non ci trova d’accordo…

5 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy