Categorie: MobilitàMobilità

Trasferimento scuola Primaria lingua inglese/posto comune: si può nell’istituto di titolarità?

Orizzonte Scuola, 15.1.2019 
– Si può chiedere trasferimento nella scuola primaria da posto lingua inglese a posto comune nello stesso istituto di titolarità se è stato superato un vincolo temporale. Vediamo quale

Una lettrice ci scrive:
Sono un’insegnante di scuola primaria. Quest’anno, in seguito al trasferimento, sono stata assegnata su posto di lingua inglese. In realtà vorrei passare al più presto su posto comune. Qual è la procedura? Devo interfacciarmi direttamente con il mio dirigente scolastico? Esiste un minimo di anni per cui devo rimanere su lingua inglese? 

L’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria richiede il possesso di uno dei titoli indicati nella nota 1) dell’art.9 comma 3 del CCNI, come di seguito indicato:

a) superamento concorso per esami e titoli a posti d’insegnante scuola primaria con il superamento anche della prova di lingua inglese, ovvero sessioni riservate per il conseguimento dell’idoneità nella scuola elementare con superamento della prova di lingua inglese

b) attestato di frequenza dei corsi di formazione linguistica metodologici in servizio autorizzati dal ministero; oppure c) possesso di laurea in Scienze della formazione primaria o di laurea in Lingue straniere valida per l’insegnamento della specifica lingua straniera nella scuola secondaria

d) certificato rilasciato dal ministero degli affari esteri attestante un periodo di servizio di almeno 5 anni prestato all’estero con collocamento fuori ruolo relativamente all’area linguistica inglese della zona in cui è stato svolto il servizio all’estero

Richiesta posto comune e posto inglese nella domanda di trasferimento: quale priorità?

Il docente in possesso del titolo richiesto può chiedere trasferimento oltre che su posto comune anche su posto lingua inglese oppure, se interessato solo a quest’ultima tipologia di posto, può chiedere il movimento solo per lingua inglese.

Il docente che chiede ambedue le tipologie deve indicare, nella domanda, l’ordine di preferenza tra posto comune e lingua. In assenza di indicazione prevale la richiesta su posto di lingua.

Trasferimento  nello stesso istituto di titolarità

Il trasferimento a domanda, nella scuola primaria, tra i posti dell’organico (posto comune, lingua inglese) dell’istituto di titolarità è un movimento che rientra nella I fase della mobilità, (Trasferimenti all’interno del comune) ed è la prima operazione indicata nella sequenza operativa dei movimenti, esplicitata nell’allegato 1 del CCNI.

Si tratta dell’operazione identificata con la lettera A1):

A1) trasferimenti a domanda, nella scuola primaria, tra i posti dell’organico (comune, lingua inglese) del proprio circolo o istituto comprensivo di titolarità

I docenti interessati a questo movimento hanno quindi precedenza rispetto a tutti gli altri movimenti che saranno disposti successivamente

Trasferimento da posto lingua inglese a posto comune: vincolo temporale nell’istituto di titolarità

Il docente interessato a rimanere nell’istituto di titolarità, ma su posto comune e non su lingua inglese, può chiedere trasferimento su posto comune solo se ha superato il vincolo temporale di permanenza su posto lingua inglese, come chiarisce la nota (0) dell’allegato 1 del CCNI:

Coloro i quali ottengono il trasferimento da posto comune a lingua inglese sono tenuti a garantire per un triennio l’insegnamento della lingua inglese; pertanto non potranno essere trasferiti nello stesso circolo da posto di lingua a posto comune  nei due anni scolastici successivi a quello in cui sono stati trasferiti su posto di lingua, nell’ambito dell’operazione di cui al punto A1), a meno che non vengano individuati come soprannumerari su posto di lingua inglese. Resta ferma la possibilità di trasferimenti, sia su posto di lingua  inglese che su posto comune, in altri circoli

Conclusioni

La nostra lettrice, arrivata nel corrente anno scolastico nella scuola primaria di titolarità, in seguito a trasferimento su posto lingua inglese, potrà chiedere posto comune nella stessa scuola non prima del 2020/21 per il 2021/22, garantendo, in questo modo, la sua permanenza nella scuola su posto lingua inglese per tre anni.

Niente vieta, comunque, alla nostra lettrice di chiedere il trasferimento su posto comune in altri circoli o altri istituti, anche se in questo modo, se fosse soddisfatta la sua domanda, modificherebbe la sua scuola di titolarità

.

.

.

.

.

Trasferimento scuola Primaria lingua inglese/posto comune: si può nell’istituto di titolarità? ultima modifica: 2019-01-16T05:03:04+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Sullo scandalo della scuola romana che discrimina socialmente gli studenti

di Fabrizio Reberschegg,  Associazione Docenti Articolo 33, 17.12.2019 - Tutti noi abbiamo gridato allo scandalo di fronte alla pubblicazione, sul…

7 ore fa

Carta del Docente: Azzolina, bonus va rivisto

di Barbara Bianchessi, Professionisti Scuola Network, 17.1.2020 - Possibili modifiche all’orizzonte? - Il nuovo Ministro dell’Istruzione Azzolina starebbe valutando l’ipotesi…

8 ore fa

Preferenze nella domanda di mobilità, l’ordine delle sedi è fondamentale

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 17.1.2020 - L’ordine delle preferenze inserite nel modello della domanda di mobilità è…

8 ore fa

Scuola e marketing, un binomio inaccettabile

di Elvira Zammarano, da WideNews, 17.1.2020 - La riflessione di Carlo Castellana, vice segretario regionale della Gilda degli Insegnanti di…

13 ore fa

Gualtieri, bonus fino a 100 euro in busta

Ansa, 17.1.2020 - Ministro, estendiamo platea a più di 4mln lavoratori   (ANSA) - ROMA, 17 GEN - Il taglio…

13 ore fa

Concorso ordinario infanzia e primaria, ecco la tabella dei titoli da valutare

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 17.1.2020 - Il bando del concorso scuola infanzia e primaria per circa 17…

15 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy