Tre scritti, e prove Invalsi anticipate ad aprile: così cambia l’esame di terza media

– Per essere ammessi al nuovo esame di terza media, che debutterà a giugno, bisognerà «aver partecipato» (a prescindere, però, dal voto ottenuto) alle prove nazionali Invalsi in italiano, matematica e – è un’altra novità – inglese (la prova Invalsi viene così anticipata in corso d’anno – si svolgerà ad aprile – ed esce definitivamente dall’esame).

È pronto il decreto che, in 18 articoli, attuando la legge 107, modifica gli esami di terza media. Le novità entreranno subito in vigore: interesseranno i circa 550mila studenti che, da pochi giorni, hanno iniziato l’ultimo anno delle medie.L’ammissione alle prove finali resta subordinata pure alla frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale; oltre che ovviamente al profitto.

L’eventuale non ammissione all’esame (nei casi di insufficienza in una o più discipline) dovrà essere motivata dal consiglio di classe. Il nuovo esame si semplifica. Gli scritti diventano tre: italiano, matematica, lingue straniere (inglese e seconda lingua comunitaria), più il colloquio orale (per accertare le competenze trasversali). Si torna, poi, a dare più valore al percorso scolastico.

«Le prove Invalsi si arricchiscono dell’inglese, ormai considerata una competenza di base, assieme a italiano e matematica», ha spiegato Carmela Palumbo, capo dipartimento del Miur. «È importante che la certificazione Invalsi sia rimasta, anche se slegata dall’esame – ha aggiunto la vice presidente dell’Associazione nazionale presidi, Licia Cianfriglia – perché è giusto valutare pure i risultati della scuola».

.

.

 

Tre scritti, e prove Invalsi anticipate ad aprile: così cambia l’esame di terza media ultima modifica: 2017-09-25T06:08:20+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Coronavirus, viaggi di istruzione: diritto recesso e rimborsi

Orizzonte Scuola, 26.2.2020 - Pubblicato, come riferito, il DPCM  del 25 febbraio 2020, recante misure…

2 ore fa

Pensione, arriva il cedolino su web spiega-tutto

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 26.2.2020 - Arriva un nuovo servizio Inps: è il…

5 ore fa

Concorso straordinario: legittima la mancata equiparazione tra servizio svolto presso le scuole paritarie e statali

di Rosalba Sblendorio, Reti di Giustizia, 25.2.2020 - Con sentenza n. 45 del 15 gennaio 2020 il…

6 ore fa

L’insegnante specializzato nella scuola dell’inclusione

di Giovanni Maffullo,  Superando, 25.2.2020 - «Nel corso di venticinque anni – scrive Giovanni Maffullo, insegnante…

6 ore fa

Didattica inclusiva ed esclusione sociale. Analisi di un paradosso

di Carlo Scognamiglio,  Roars, 25.2.2020 1. Con una nota del 3 aprile scorso il Ministero dell’Istruzione…

7 ore fa

«Scuola, basta bufale sui social Lezioni perse? Le faremo online»

 Leggo, 25.2.2020 - Lucia Azzolina, ministro dell'Istruzione: negli ultimi giorni ha dovuto smentire più volte…

7 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy