Vacanze di Pasqua, il solito lamento dei genitori che dimenticano…

dal blog di Gianfranco Scialpi, 22.4.2019 

 Vacanze Pasqua, il lamentarsi è una pratica molto diffusa. Spesso però si dimenticano i doveri e quello che è successo a settembre o nei mesi successivi…

Vacanze Pasqua, il solito lamento dei genitori, dimenticando il loro dovere

Vacanze Pasqua, era previsto il lamento! La protesta proviene dai  genitori (non tutti) molto attenti alla cura dei propri figli, soprattutto quando coinvolge la scuola, i docenti.
Il messaggio che arriva però è fuorviante: gli insegnanti si sono regalati un ponte pasquale di almeno undici giorni!
La notizia è strategica: screditare ulteriormente gli insegnanti, presentandoli come dei furbastri e insensibili alle esigenze delle famiglie! Bel modo di porsi di fronte ai figli: prima si  decide di farli nascere, poi però chiedono che il loro tempo sia colonizzato dalla scuola!

La scuola ha delle regole 

Al rilievo sul regalo del ponte pasquale si risponde che non rientra nelle nostre possibilità decidere in tal senso. Semplicemente riprendiamo i giorni che hanno anticipato a settembre l’inizio delle lezioni. In alcuni casi sono  state organizzate  giornate extra.
La legge ci impedisce di ridurre i giorni di lezione. “Allo svolgimento delle lezioni sono assegnati almeno 200 giorni” (art. 7 d.Lvo 297/94). Alle singole istituzioni è concessa la possibilità di adeguare in regime di compensazione il calendario scolastico “in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell’offerta formativa (POF), nel rispetto delle funzioni in materia di calendario scolastico esercitate dalle Regioni.” (D.P.R. 275/99).
Ho scritto l’altro giorno “La scuola come istituzione pubblica ha un impegno formativo, limitato a 200 giorni di lezione. Punto. Non si può chiedere all’istituzione scolastica un ulteriore coinvolgimento che esuli dalle  finalità costituzionali (Formare l’uomo e il cittadino).
Del resto Il rapporto Eurydice 2018-19 sul tempo scolastico in Europa,  certifica che siamo al top dell’impegno formativo (v. immagine), evidenziando la mancanza di argomentazioni delle critiche.
Nei mesi precedenti nessun genitore si è lamentato dell’inizio anticipato delle lezioni. Immagino, invece la loro soddisfazione nel salutare i propri figli affidati alle amorevoli cure dei bravi e sensibili insegnanti.

.

.

.

.

.

Vacanze di Pasqua, il solito lamento dei genitori che dimenticano… ultima modifica: 2019-04-22T19:06:18+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl