Valditara: “Da settembre niente più cellulari anche per scopo didattico e ritorna il diario di carta”

Stampa_logo14

La Stampa, 10.7.2024.

Parte poi una sperimentazione con l’intelligenza artificiale a supporto di studenti e docenti: «Ma non bisogna utilizzarla per fare i compiti»

Da settembre, niente cellulari a scuola, ritorno del diario di carta e sperimentazione della didattica con l’intelligenza artificiale: sono queste le novità annunciate dal ministro Valditara. «Ho firmato una circolare che vieta dal prossimo anno scolastico l’utilizzo del cellulare a qualsiasi scopo, anche didattico, perché io non credo che si faccia buona didattica con un cellulare fino alle scuole medie. E questo ovviamente non significa l’uso del tablet o del computer che devono essere però utilizzati sotto la guida del docente», ha detto il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, al convegno “La scuola artificiale – Età evolutiva ed evoluzione tecnologica”, a Palazzo San Macuto, a Roma.

Maturità al via, Valditara: “Il voto non qualifica, serve a misurarsi. E l’Intelligenza Artificiale è un finto aiuto”

Non solo. Si vuole tornare al classico diario di carta, quello su cui si scrivevano i compiti per il giorno dopo e su cui, anche, si raccoglievano pensieri personali e dediche dei compagni di classe. Resta però il registro elettronico, a favore dei genitori. «Ho disposto che per il prossimo anno scolastico e per gli anni successivi ritorni il diario di una volta, dove il bambino segna a penna che cosa deve fare per domani, per dopodomani, e i compiti a casa», aggiunge il ministro Valditara. In questo modo, «il genitore potrà controllare, se il figlio non gli fa vedere il diario, però così il bambino si abitua a scrivere. Noi dobbiamo riabituare i nostri ragazzi al rapporto con la penna e con la carta».

Ecco il post sgrammaticato del ministro Valditara: “Se nelle scuole si insegni”. Il web si scatena, il Pd ironizza: “Lo riscriva in italiano”

Ma non è un ritorno al passato. Anzi. Si guarda anche al futuro, con sperimentazioni in alcuni istituti legate all’intelligenza artificiale. «Abbiamo deciso di avviare in alcune scuole un progetto per sperimentare, a partire dall’anno scolastico 2024 – 2025, assistenti basati sull’intelligenza artificiale. E’ un progetto pilota, un passaggio significativo nell’ottica di personalizzazione della didattica», dice Valditara. «L’obiettivo è valutare l’efficacia di questi assistenti nel migliorare le performance degli studenti – prosegue – identificare le migliori pratiche per integrare l’intelligenza artificiale nella didattica quotidiana, garantire che l’utilizzo dell’Ai sia etico e rispettoso della privacy degli studenti e dei docenti, assicurare che l’intelligenza artificiale sia utilizzata come strumento di supporto mantenendo però il docente sempre al centro». Quello che si attende, ha specificato il ministro, è quindi: «un miglioramento dei risultati degli studenti, una riduzione del carico di lavoro amministrativo per i docenti permettendo loro quindi di concentrarsi maggiormente sull’insegnamento e sul rapporto anche personale con i singoli studenti, e una maggiore inclusione per quei bisogni educativi speciali». Valditara ha però evidenziato che occorre «innanzitutto evitare che l’intelligenza artificiale venga usata come strumento di deresponsabilizzazione. Sappiamo che molto frequentemente gli studenti fanno i compiti a casa utilizzando l’intelligenza artificiale. Tutto questo deve essere evitato». E poi, ha concluso, «ci vuole una formazione adeguata, non a caso noi abbiamo stanziato 450 milioni di euro Pnrr proprio per la formazione dei docenti all’utilizzo di questa di queste nuove pratiche, soprattutto per l’utilizzo, più in generale, dell’intelligenza artificiale».

Valditara: “Da settembre niente più cellulari anche per scopo didattico e ritorna il diario di carta” ultima modifica: 2024-07-11T06:08:24+02:00 da

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl