Valutazione finale 2019/20, ci sarà piano apprendimento individualizzato per alunni ammessi con insufficienze

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 11.5.2020

– Piano di apprendimento individualizzato: cos’è, chi lo redige e cosa contiene.

Bozza ordinanza valutazione

Pubblicata la bozza dell’ordinanza ministeriale, che attua quanto previsto dal decreto legge n. 22 dell’8 aprile 2020 e riguarda la valutazione nel primo ciclo di istruzione per l’a.s. 2019/20.

Ammissione con una o più insufficienze

Nella bozza leggiamo che gli studenti del primo ciclo (scuola primaria  e secondaria di primo grado) possono essere ammessi alla classe successiva con una o più insufficienze, da riportare nel verbale di scrutinio e nel documento di valutazione.

La stessa previsione è prevista anche per gli studenti delle classi terminali, ossia la V primaria e la III secondaria di primo grado.

Le insufficienze o comunque gli apprendimenti non adeguatamente consolidati saranno recuperati dal prossimo primo settembre. A tal fine è necessario predisporre il Piano di apprendimento individualizzato.

Piano di apprendimento individualizzato

Il consiglio di classe o i docenti contitolari di classe predispongono il Piano di apprendimento individualizzato per gli alunni ammessi alla classe successiva con una o più insufficienze o con livelli di apprendimento non adeguatamente consolidati.

Nel Piano, per ciascuna disciplina, sono indicati gli obiettivi di apprendimento da conseguire o consolidare e le specifiche strategie per il miglioramento dei livelli di apprendimento.

La predisposizione del Piano è prevista anche nel caso di passaggio alla prima classe della scuola secondaria di primo grado e di secondo grado.

Il Piano:

  • è allegato al documento di valutazione finale;
  • in caso di trasferimento o di passaggio dalla scuola primaria alla secondaria di primo grado o dalla secondaria di primo grado alla secondaria di secondo grado, va trasmesso alla nuova istituzione scolastica insieme al suddetto documento.

Le attività previste nel Piano ai fini del recupero o del consolidamento dei livelli di apprendimenti:

  • costituiscono attività didattica ordinaria ed hanno inizio a decorrere dal 1° settembre 2020;
  • integrano, ove necessario, il primo trimestre o quadrimestre;
  • proseguono, se necessarie, per l’intero a.s. 2020/21;
  • vanno realizzate attraverso l’organico dell’autonomia, adottando ogni forma di flessibilità didattica e organizzativa; a tal fine contribuiranno anche le iniziative progettuali (le iniziative progettuali, in sostanza, dovranno essere svolte al fine di sostenere gli apprendimenti).

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Valutazione finale 2019/20, ci sarà piano apprendimento individualizzato per alunni ammessi con insufficienze ultima modifica: 2020-05-11T08:54:01+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl