Categorie: DisabilitàOrganici

Linee guida per l’integrazione

USR per la Liguria, 15.4.2015

Le linee guida elaborate a livello regionale  muovono  dalle considerazioni sottoriportate e da un confronto tra le diverse esperienze maturate nelle scuole Liguri, non intendono surrogare le disposizioni, ma piuttosto costituire una sintesi della norma che identifica ruoli, procedura e tempistica utili a supporto del processo di integrazione.
CONSIDERAZIONI:
  • la Disabilità è una condizione personale, oggettiva, accertabile e valutabile secondo parametri definiti dall’O.M.S. (ICD10, DSM 4°).
  • La situazione di handicap, o disabilità, scaturisce dall’ impatto tra le difficoltà individuali ed il contesto di vita, sociale ed ambientale.
  • La scuola opera in riferimento all’ handicap (anche se non  è considerato attuale l’uso di questo termine) e cioè in due direzioni: a) potenziare le risorse individuali, e non solo per l’alunno disabile, b) favorire la modifica del contesto ambientale e sociale in funzione di una maggiore e migliore partecipazione di ciascuno, con le proprie risorse (qualunque esse siano) alla vita di tutti.
  • Il concetto di integrazione, così come introdotto dal sempre valido documento Falcucci, implica proprio questo: un “nuovo modo di essere della scuola”, cioè la flessibilità della struttura in modo che ciascuno, qualunque sia la sua situazione personale, possa essere protagonista del proprio percorso di crescita e sentirsi ed essere elemento non  aggiunto ma integrante di quel contesto.
  • Il concetto di inserimento implica il riconoscimento dell’estraneità dell’elemento inserito, il concetto di integrazione richiama la piena appartenenza di ciascuno, senza il quale il contesto non è “integro”, intero, completo.
  • La valutazione, anche quantitativa, delle risorse necessarie per il processo di integrazione scolastica non è attuabile in riferimento al solo parametro disabilità, ma in riferimento al progetto che si intende attuare, finalizzato al potenziamento delle risorse individuali ed a favorire le migliori condizioni  socio – ambientali. Quindi gli elementi da prendere in considerazione dovrebbero riguardare non solo la situazione individuale dell’alunno disabile, ed in particolare le sue potenzialità, ma anche il contesto di integrazione.
  • Il concetto di integrazione  non è legato necessariamente all’handicap, ma riguarda lo “star bene a scuola” di tutti con tutti, il sentirsi di “appartenere”. Non è da considerarsi come un postulato pedagogico, ma diventa impegno educativo soprattutto nelle situazioni in cui, per varie situazioni individuali, culturali o sociali sia presente, anche all’interno della scuola, il rischio di emarginazione, esclusione o prevaricazione. L’integrazione deve essere obiettivo di tutto il contesto scolastico.

  Linee guida per l’integrazione 134.03 Kb

Linee guida per l’integrazione ultima modifica: 2015-04-16T06:47:14+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Le modifiche al Dl Rilancio su scuola e università

di Amedeo Di Filippo, Il Sole 24 Ore, 7.7.2020. Personale, finanziamenti e didattica in presenza. Diverse le…

6 ore fa

Gilda Venezia. Orari estivi

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia,  giugno 2020. La Gilda degli insegnanti di Venezia informa…

6 ore fa

L’autonomia scolastica eterodiretta covid 19

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 7.7.2020. Le indicazioni per la riapertura delle scuole nel…

6 ore fa

Ora la Fondazione Agnelli ci spiega pure come deve essere la scuola del futuro

di Angelo Cannatà, Il Fatto Quotidiano,  6.7.2020. Sul giornale della Fca, Andrea Gavosto, direttore della Fondazione…

6 ore fa

Decreto Rilancio: classi ridotte ma senza ulteriori finanziamenti

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 6.7.2020. Inizia il 6 luglio l’esame nell’aula della Camera…

6 ore fa

Assunzione costante di nuovi docenti e formazione iniziale: l’idea di Ascani (PD)

di Fabrizio De Angelis, La Tecnica della scuola, 6.7.2020. Stop con gli anni infiniti di precariato…

7 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy