Permessi 104, per la Scuola no alla frazionabilità ad ore

Lara La Gatta, La Tecnica della scuola, 20.3.2017

– Proviamo a fare un po’ di chiarezza: il CCNL Scuola non prevede la frazionabilità ad ore dei tre giorni di permesso mensile di cui alla legge 104/92.

Contrariamente infatti ad altri comparti pubblici, che consentono al proprio personale di frazionare in 18 ore mensili i 3 giorni di permesso, il CCNL Scuola, al momento, non prevede questa possibilità (anche se non è da escludere che in sede di rinnovo contrattuale anche il comparto Scuola introduca questa modalità di fruizione).

Quindi, il dipendente della Scuola portatore di handicap in situazione di gravità potrà usufruire alternativamente dei tre giorni di permesso retribuito non frazionabile ad ore, oppure, come sancito dall’art. 33, comma 6 della legge n. 104 del 1992, di due ore di permesso orario giornaliero retribuite. Queste ore, come precisa l’ARAN in un proprio orientamento applicativo, sono equiparate a quelle per l’allattamento e quindi si potrà fruire di due ore al giorno per un orario lavorativo giornaliero pari o superiore alle sei ore oppure una ora al giorno per un orario inferiore alle sei ore.

Per quanto concerne invece i coniugi, parenti o affini entro il 2° grado che lavorano come dipendenti della scuola e che vogliano fruire dei permessi per assistere un loro familiare disabile grave, d essi spettano 3 giorni al mese, anche in questo caso non frazionabili in ore. Possono usufruire, in alternativa al prolungamento fino a tre anni  del  periodo  di  astensione facoltativa, di due ore di permesso giornaliero  retribuito fino al compimento del terzo anno di vita del bambino (legge 183/2010, art.24, c.2) .

Queste agevolazioni sono estese ai parenti e affini di terzo grado della persone con disabilità da assistere, ma solo in determinati casi, stabiliti dall’articolo 24 della Legge 183/2010, cioè quando i genitori o il coniuge della persona in situazione di disabilità grave abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.

.

 

Permessi 104, per la Scuola no alla frazionabilità ad ore ultima modifica: 2017-03-20T15:09:03+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Le modifiche al Dl Rilancio su scuola e università

di Amedeo Di Filippo, Il Sole 24 Ore, 7.7.2020. Personale, finanziamenti e didattica in presenza. Diverse le…

6 ore fa

Gilda Venezia. Orari estivi

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia,  giugno 2020. La Gilda degli insegnanti di Venezia informa…

6 ore fa

L’autonomia scolastica eterodiretta covid 19

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 7.7.2020. Le indicazioni per la riapertura delle scuole nel…

6 ore fa

Ora la Fondazione Agnelli ci spiega pure come deve essere la scuola del futuro

di Angelo Cannatà, Il Fatto Quotidiano,  6.7.2020. Sul giornale della Fca, Andrea Gavosto, direttore della Fondazione…

6 ore fa

Decreto Rilancio: classi ridotte ma senza ulteriori finanziamenti

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 6.7.2020. Inizia il 6 luglio l’esame nell’aula della Camera…

7 ore fa

Assunzione costante di nuovi docenti e formazione iniziale: l’idea di Ascani (PD)

di Fabrizio De Angelis, La Tecnica della scuola, 6.7.2020. Stop con gli anni infiniti di precariato…

7 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy