Preferenze nella domanda di mobilità, l’ordine delle sedi è fondamentale

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 17.1.2020

– L’ordine delle preferenze inserite nel modello della domanda di mobilità è fondamentale per il migliore esito possibile nel trasferimento territoriale o passaggio di cattedra o ruolo. L’algoritmo del sistema informatico del Miur, che definisce la scuola di trasferimento o passaggio del docente, esamina tutte le preferenze, secondo l’ordine di inserimento.

Funzionamento del risultato della mobilità

Se un docente vuole fare domanda di mobilità provinciale e anche interprovinciale, la può fare compilando un unico modello di domanda, elencando nelle preferenze sia i codici di scuola, di comune, di distretto e di province. Se il docente vuole ottenere principalmente il trasferimento interprovinciale, e in subordine quello provinciale, deve inserire nelle preferenze della domanda di mobilità, prima i codici di scuola, comune, distretto e provincia del territorio extra provinciale e solo successivamente i codici delle scuole, comuni e distretti della provincia di titolarità.

Il sistema informatico del Miur che consegna i risultati della mobilità, soddisfa le richieste di trasferimento seguendo l’ordine delle preferenze inserite.

Ordine sequenziale delle preferenze

Ai sensi dell’art.11, comma 6, del CCNI mobilità 2019-2022, per la scuola secondaria di primo e di secondo grado, le modalità di assegnazione delle cattedre orario, sia nei movimenti a domanda sia nei trasferimenti d’ufficio, sono le seguenti:

1) in caso di preferenza puntuale (singola scuola o istituto) sono esaminate in stretto ordine sequenziale: a) le cattedre interne alle scuole; b) le cattedre orario esterne dello stesso comune; c) le cattedre orario esterne tra comuni diversi;

2) in caso di preferenza sintetica (comune, distretto, provincia) sono esaminate in stretto ordine sequenziale: a) le cattedre interne per ciascuna scuola o istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino; b) le cattedre orario esterne con completamento all’interno del comune per ciascuna scuola o istituto, secondo l’ordine del bollettino; c) le cattedre orario esterne con completamento anche tra comuni diversi, secondo l’ordine del bollettino;

In caso di mancato soddisfacimento sulla preferenza esaminata, puntuale o sintetica, si procede all’esame delle successive preferenze, sempre secondo i sopra esposti criteri.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Preferenze nella domanda di mobilità, l’ordine delle sedi è fondamentale ultima modifica: 2020-01-17T21:03:01+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

TFA Sostegno. Decreto Miur 12.02.2020, n. 95

Decreto M.I.U.R. 12.02.2020, n. 95 - Attivazione dei percorsi di formazione per il conseguimento della…

7 ore fa

Scuola, concorso straordinario ultime notizie. Milleproroghe cambia programma, chiarimenti

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 20.2.2020 - Concorso straordinario, il Decreto Milleproroghe cambia programma…

8 ore fa

Stipendio insegnanti: 14mila euro di lavoro nero non pagati ogni anno

di Teresa Maddonni, Money.it, 20.2.2020 - Allo stipendio degli insegnanti dovrebbero essere aggiunti 14mila euro ogni…

8 ore fa

Concorso straordinario: una nostra scheda riepilogativa

di Libero Tassella, La Tecnica della scuola, 20.2.2020 - A corredo delle numerose FAQ già pubblicate…

8 ore fa

Supplenti annuali, a settembre ne serviranno 180 mila: a Roma è già record

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 20.2.2020 - Il mancato avvio dei concorsi, una quantità notevole…

9 ore fa

Concorso scuola ordinario secondaria, laurea+24 CFU per accedere

di Fabrizio De Angelis, La Tecnica della scuola, 20.2.2020 - La procedura ordinaria del concorso scuola…

9 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy