Categorie: Stampa

Torino, genitori regalano all’insegnante un peluche a forma di cacca: “Superato il limite”

Today, 24.6.2019

– Insulti e offese contro il docente nel corso di un incontro con i genitori. I fatti in una scuola di Torino. I colleghi: “Un evento increscioso che ci lascia increduli”.

Quante volte abbiamo sentito dire – con un’espressione forse abusata – che da qualche tempo a questa parte manca il rispetto per la figura dell’insegnante? Solo un luogo comune? Forse. O forse no. In tempi non troppo recenti abbiamo dato ampio spazio ai tanti professori e maestri aggrediti dagli alunni o dai loro genitori, ma ciò che è successo qualche giorno fa a Torino è per certi versi anche più deprimente.

Alcuni genitori hanno infatti deciso di umiliare un insegnante regalandogli un peluche a forma di escremento. Un affronto e un gesto di rara maleducazione. Al di là dei torti (supposti) e delle presunte ragioni che ovviamente possono risiedere da entrambi le parti e che non è compito nostro esaminare. La vicenda è stata denunciata sul sito istituzionale e sulla pagina facebook dell’Istituto Comprensivo Corso Racconigi “Maria Luisa Spaziani”, a Torino.

Genitori consegnano all’insegnante un peluche a forma di escremento

Durante uno degli incontri con le famiglie, si legge nel post firmato dal dirigente scolastico e dal collegio dei docenti, “tre genitori hanno ritenuto di manifestare il loro scontento nei confronti di un docente regalando un peluche a forma di escremento, dichiarando che tale era il valore personale e professionale di quell’individuo, ingiuriandolo ed offendendolo, peraltro di fronte ai loro figli e ad altri ragazzi”.

Un “evento doloroso ed increscioso” che “ci lascia increduli”, spiegano dall’istituto. Una situazione imbarazzante che ha ovviamente messo in difficoltà l’insegnante e gli stessi professori che hanno assistitito alla scena surreale.

I docenti: “Superato il limite”

“Non basta in questo caso rammentare che l’oltraggio ad un pubblico ufficiale è un reato” si legga nella nota. “In giorni di bilancio e riprogettazione, da educatori che siamo, vogliamo ribadire a gran voce che questi gesti superano un limite per noi invalicabile: quello del rispetto”.

“Questa – proseguono i docenti – è la traccia educativa sulla quale vogliamo continuare a muoverci, a condividere, a costruire. Mettendoci in discussione ogni volta che sarà necessario, ma sempre rispettando le persone che abbiamo di fronte. Per questa ragione esprimiamo totale contrarietà rispetto all’accaduto ed al modello di società che un tale atteggiamento sottende.Non accadano mai più eventi simili fra queste mura”.

 

.

.

.

 

 

Potrebbe interessarti: http://www.today.it/attualita/genitori-peluche-forma-escremento-torino.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

Torino, genitori regalano all’insegnante un peluche a forma di cacca: “Superato il limite” ultima modifica: 2019-06-25T05:45:21+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

La valutazione nella didattica a distanza può svincolarsi dal voto ma implica una diversa metodologia

Orizzonte Scuola, 31.3.2020 - Di Alessandro Roehrssen Istituto Cattaneo Dall’Aglio in Castelnovo ne’ Monti (RE)…

12 minuti fa

Didattica a distanza: proroga supplente se rientra titolare

Orizzonte Scuola, 31.3.2020 - Due docenti sullo stesso posto, chi fa cosa? - Il decreto…

23 minuti fa

Anche la formazione di prof e presidi viaggia on line

di Laura Virli, Il Sole 24 Ore, 31.3.2020 - Con la nota n. 7304 del 27 marzo…

50 minuti fa

Coronavirus e didattica a distanza: «Così non ci siamo mai fermati»

di Antonella De Gregorio, Il Corriere della sera, 30.3.2020 - Le regole della prima scuola chiusa…

1 ora fa

Domanda di mobilità, importante la compilazione degli allegati

di Lucio Ficara, La Tecnica della scuola, 30.3.2020 - Una tra le cose più importanti della…

1 ora fa

Coronavirus, tappati in casa fino a dopo Pasqua

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 30.3.2020 - E la scuola ultima attività a riaprire:…

1 ora fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy