Categorie: Stampa

Lingue straniere alle elementari per il 98% degli alunni, Italia sopra la media Ue

– Nel 2015 quasi 19 milioni di alunni della scuola primaria dell’Unione europea (ovvero l’84%) hanno studiato almeno una lingua straniera e, di questi, 1 milione (il 5% circa) ha studiato due o più lingue straniere. L’Italia, con il 98,6% degli alunni raggiunti dall’insegnamento dalle lingue, è tra i Paesi che vantano una percentuale ben sopra la media la Ue. Sono i dati diffusi oggi dall commissione Ue in occasione della Giornata europea delle lingue, che si celebra ogni anno il 26 settembre.

Media italiana tra le più alte
Nel 2015, dice Bruxelles, quasi tutti gli alunni della scuola primaria hanno frequentato lezioni di lingua straniera a Cipro, in Lussemburgo, a Malta e in Austria (100%), in Croazia (99,9%), Spagna (99,4%) e Francia (99,2%), così come in Italia (98,6%), Romania (98,3%) e Polonia (97,6%). In alcuni Stati membri, gli alunni hanno studiato due o più lingue straniere, in particolare in Lussemburgo (83,7%), seguito a distanza da Estonia (30,7%) e Grecia (28,9%). Per contro, meno della metà degli alunni della scuola primaria ha studiato una lingua straniera in Portogallo (35,4%), Belgio (36,7%), Slovenia (49,8%) e nei Paesi Bassi (42,9%).

Inglese in testa
L’inglese è di gran lunga la lingua più diffusa, studiata da 17,5 milioni di alunni in tutta l’Unione (l’83,5% degli alunni della scuola primaria). Il francese (0,8 milioni – 4,8%) si classifica al secondo posto, seguito da tedesco (quasi 0,7 milioni – 3,9%), spagnolo (0,1 milioni – 0,6%), russo (54 mila – 0,3%) e italiano (33 mila – 0,2%). L’inglese, secondo i dati, è la lingua generalmente studiata nella scuola primaria in tutti gli Stati membri dell’Ue, ad eccezione del Belgio e del Lussemburgo, due paesi multilingui. Per quanto riguarda il tedesco, sempre nel 2015 risulta la seconda lingua straniera più studiata dagli alunni delle scuole primarie di altri otto Stati membri, con le percentuali più elevate in Croazia (20,9%) e Ungheria (20,2%). Il francese però è stata la seconda lingua più studiata a livello di Ue e in sette Stati membri, con le percentuali di gran lunga maggiori in Lussemburgo (83,5%), Grecia (15,8%) e Romania (15,2%).

.

.

Lingue straniere alle elementari per il 98% degli alunni, Italia sopra la media Ue ultima modifica: 2017-09-26T06:18:47+02:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Didattica a distanza e Privacy, il pronunciamento del Garante

dal blog di Gianfranco Scialpi, 31.3.2020 - Didattica a distanza e Privacy, il Garante chiarisce…

21 ore fa

Mobilità 2020, quali sono le aliquote dei trasferimenti

di Fabrizio De Angelisa, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - E’ tempo di domanda mobilità 2020…

21 ore fa

Docenti neoassunti, ad aprile aprirà l’ambiente on-line per i Tutor

di Lara La Gatta, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - L’Indire ha comunicato che l’ambiente tutor…

21 ore fa

DaD all’italiana: ovvero abuso, requisizione, lavoro coatto a danno dei docenti

di Vincenzo Pascuzzi, La scuola brucia! / School is Burning!,  31.3.2020 - Premessa - In…

21 ore fa

Scuola e valutazione ai tempi del Covid, tra Fondazione Agnelli e INVALSI

di Rossella Latempa,  Roars, 31.3.2020 - Se c’è una cosa che l’emergenza sanitaria ha messo bene…

1 giorno fa

I nodi da sciogliere presto sulla maturità: sarà a distanza?

di Anna Maria Bellesia, La Tecnica della scuola, 31.3.2020 - L’intenzione dichiarata dalla ministra Azzolina è…

1 giorno fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy