Scuola in presenza per i figli dei “lavoratori indispensabili”? Interviene Bianchi

OggiScuola, 7.3.2021.

A far luce ci ha pensato una nota dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia.

Sì alla scuola in presenza per i figli dei “lavoratori indispensabili”. Da quando il Governatore della Lombardia Attilio Fontana ha firmato l’ordinanza che ha decretato il passaggio della regione in zona arancione rafforzata e la conseguente chiusura di tutte le scuole (eccetto i nidi), le famiglie, madri e padri lavoratori in particolare, si stanno chiedendo come gestire una situazione cambiata così drasticamente nel giro di poche ore.

I lavoratori delle categorie cosiddette indispensabili – scrive Primamonza – si sono chiesti se il provvedimento tenesse conto anche delle loro specifiche necessità come era già avvenuto durante le precedenti chiusure.

E, dunque, proprio come la deroga prevista per i bambini, gli alunni e gli studenti disabili, se i loro figli potessero continuare a frequentare la scuola in presenza.

La conferma del Ministero

A far luce sulla questione ci ha pensato una nota dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia, a firma del direttore generale Augusto Celada.

Che sottolinea come “vada garantita la frequenza scolastica in presenza degli alunni e studenti figli di personale sanitario o di altre categorie di lavoratori,

le cui prestazioni siano ritenute indispensabili per la garanzia dei bisogni essenziali della popolazione”.

La nota, a firma del capo di dipartimento Marco Bruschi, riprende il Dpcm del 2 marzo nel quale veniva espressa la necessità di chiudere le scuole nelle zone a più alto rischio di contagio, tra cui appunto la Lombardia

in particolare per la circolazione della variante inglese, e nella quale si specifica come la stessa Regione Lombardia si sia espressa in tal senso attraverso una specifica FAQ (risposta a domanda frequente).

La richiesta dovrà essere motivata

Lo stesso Patrizio Bianchi, conferma la possibilità della didattica in presenza per i figli dei lavoratori indispensabili come indicati nella nota 1990/2020 che chiarisce come

“nell’ambito di specifiche, espresse e motivate richieste, attenzione dovrà essere posta agli alunni figli di personale sanitario (medici, infermieri, OSS, OSA…),

direttamente impegnato nel contenimento della pandemia in termini di cura e assistenza ai malati e del personale impiegato presso altri servizi pubblici essenziali,

in modo che anche per loro possano essere attivate, anche in ragione dell’età anagrafica, tutte le misure finalizzate alla frequenza della scuola in presenza. Dovrà essere garantito comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.

.

.

.

.

 

 

 

Scuola in presenza per i figli dei “lavoratori indispensabili”? Interviene Bianchi ultima modifica: 2021-03-07T08:25:45+01:00 da Gilda Venezia
Gilda Venezia

Leave a Comment
Share
Pubblicato da
Gilda Venezia

Recent Posts

Tamponi a scuola. Come funziona il salivare e perché bisogna farlo

di Gianna Fregonara, Milena Gabanelli e Simona Ravizza, Data Room, 19.4.2021. Fra qualche giorno, come…

3 ore fa

Il 28% dei prof non è vaccinato

di Angela Iuliano, ItaliaOggi  20.4.2021. L'Iss ha registrato dal 14 marzo al 14 aprile un aumento…

4 ore fa

Al via il rinnovo del contratto

di Marco Nobilio, ItaliaOggi  20.4.2021. Firmato l'accordo quadro. Ora si attende l'atto di indirizzo su salario…

4 ore fa

Ritorno al 100% in presenza «con flessibilità». Resta il nodo trasporti

di Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, 20.4.2021. L’obiettivo politico, come ha ricordato Patrizio Bianchi, è…

6 ore fa

È possibile bocciare soltanto in presenza di dati oggettivi

di Pietro Alessio Palumbo, Il Sole 24 Ore, 20.4.2021. La mancata attivazione delle attività di recupero…

6 ore fa

Quando guadagna il personale docente? Retribuzione lorda e retribuzione netta

Obiettivo scuola, 19.4.2021. La retribuzione del personale docente si distingue in diverse componenti di cui…

7 ore fa

Questo sito contiene cookie tecnici, analitici e terze parti per la migliore fruizione dei contenuti del sito anche mediante tracciamento delle attività nel sito. Per visualizzare la cookie policy e disabilitare i cookie diversi da quelli tecnici, clicca sul link sotto. Chiudendo questo banner e navigando sulla pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

Clicca qui per visualizzare la cookie policy