Graduatorie di istituto: adesso segreterie visualizzano priorità abilitati III fascia

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  25.9.2015.  

Miur33

Il Miur ha pubblicato una nota con la quale fornisce le istruzioni per la compilazione della scelta delle sedi per i docenti abilitati entro il 1° agosto 2015 che hanno presentato il modello A3.

Da oggi 25 settembre fino alle ore 14,00 del 14 ottobre 2015 è presente su Istanze on line il modello per la scelta delle sedi per l’elenco aggiuntivo alla II fascia delle graduatorie di istituto.

Per le modalità di compilazione il Miur rinvia alle istruzioni fornite all’art. 7 sezione B delD.M. 23 maggio 2014 n. 353

E’ importante precisa che, analogamente ai docenti già inseriti nelle graduatorie alla data del 23 giugno 2014, le sedi esprimibili di riferimento sono le medesime sedi dell’anno scolastico 2014-15. Dette sedi, a seguito delle operazioni di gestione degli effetti del dimensionamento per l’a.s. 2015/16, verranno adeguate al nuovo anno scolastico unitamente a quelle espresse dai docenti già inseritisi in graduatoria entro il 23 giugno 2014.

Scelta delle sedi da parte di aspiranti non già iscritti in graduatoria Gli aspiranti non precedentemente iscritti nelle graduatorie di istituto scelgono le istituzioni scolastiche della provincia in cui è ubicata la Scuola alla quale è stato inoltrato il modello di domanda A3.

Sostituzione sedi da parte di docenti già iscritti in graduatoria

Fermo restando il carattere triennale delle graduatorie di istituto costituite a decorrere dall’a.s. 2014/15, i docenti che figurano da inizio triennio anche nelle graduatorie di qualsiasi fascia per insegnamenti diversi da quelli per i quali ci si inserisce in II fascia aggiuntiva, possono inserire/cambiare una o più istituzioni scolastiche della Provincia di iscrizione, ai soli fini dell’inserimento nella II fascia aggiuntiva.

In particolare, le sedi già espresse ad inizio triennio possono essere cambiate esclusivamente con sedi nelle quali sono presenti gli insegnamenti per i quali si chiede l’inserimento in II fascia aggiuntiva.

Non possono essere mutate le sedi ove risultino già impartiti gli insegnamenti per i quali si richiede l’inserimento in II fascia aggiuntiva.

Le principali casistiche che potrebbero riscontrarsi:

  • gli aspiranti presenti su Infanzia e/o Primaria, che hanno richiesto l’inclusione su I° grado e/o su II° grado, possono inserire fino a 10 sedi comunicando quelle ai fini dell’inclusione sulle scuole secondarie e lasciando invariate le altre sedi già comunicate a inizio triennio, oppure cambiarle con una o più delle sedi di scuola secondaria di II° grado e/o di I° grado non facenti parte di un Istituto comprensivo;
  • gli aspiranti presenti su Infanzia e/o Primaria e I° grado, che hanno richiesto l’inclusione sul II° grado, possono cambiare una o più sedi, comunicando quelle ai fini dell’inclusione sulle scuole secondarie di II° grado e lasciando invariate quelle già comunicate a inizio triennio per la scuola dell’Infanzia, Primaria e I° grado;
  • gli aspiranti presenti solo su I° grado, che hanno richiesto l’inclusione sulle scuole secondarie di II° grado, possono cambiare una o più sedi al solo fine dell’inclusione sul II° grado e lasciando invariate le altre sedi già comunicate a inizio triennio per il I° grado; – gli aspiranti presenti solo su I° grado, che hanno richiesto l’inclusione su Infanzia e/o primaria, non possono cambiare le sedi relative agli Istituti Comprensivi, mentre possono cambiare quelle relative al I° grado non facenti parte di un Istituto Comprensivo, sempre nel rispetto del limite massimo di 10;
  • gli aspiranti presenti su I° grado e II° grado, che hanno richiesto l’inclusione su Infanzia e/o primaria, non possono cambiare le sedi relative a Istituti Comprensivi, mentre possono cambiare quelle relative a scuole del II° grado o del I° grado non facenti parte di un Istituto Comprensivo;
  • gli aspiranti presenti solo su II° grado, che hanno richiesto l’inclusione su Infanzia e/o Primaria e/o I° grado, possono cambiare una o più sedi comunicando quelle ai fini dell’inclusione sulle scuole di grado inferiore e lasciando invariate le altre sedi già comunicate a inizio triennio per la scuola di II° grado;
  • gli aspiranti presenti su I° grado e II° grado, che abbiano acquisito una abilitazione valida per un solo grado ovvero una abilitazione relativa a una classe di concorso i cui insegnamenti non siano impartiti in una o più delle sedi scelte in occasione della costituzione triennale delle graduatorie, possono cambiare una o più delle sedi ove l’insegnamento non è impartito, nel rispetto dei vincoli sopra illustrati;
  • gli aspiranti presenti solo su II° grado in istituzioni scolastiche ove gli insegnamenti attribuiti alla classe di concorso di abilitazione non siano allo stato impartiti possono cambiarle esclusivamente con sedi nelle quali sono presenti gli insegnamenti per i quali si chiede l’inserimento in II fascia aggiuntiva, nel rispetto dei vincoli sopra illustrati.

Si ritiene infine opportuno precisare che la scuola capofila precedentemente scelta può essere sostituita tra le preferenze, ma rimarrà comunque, per tutta la durata del triennio, referente della trattazione della posizione dell’aspirante.

La nota del Ministero

N.b Al momento la compilazione è bloccata. Leggi tutto

 

Finalmente il SIDI ritorna operativo e le segreterie scolastiche dovrebbe essere nelle condizioni di operare al meglio della funzionalità (fermi restando i problemi legati alla carenza di personale).

Sulla rete Intranet il 23 settembre è stato infatti pubblicato il seguente messaggio

“Aggiornamento dati ai fini delle convocazioni dalle graduatorie d’istituto di terza fascia del personale docente

Si comunica che da oggi è disponibile una nuova versione della funzione di convocazioni che consente la visualizzazione, sulle graduatorie di terza fascia a.s. 2014-15, della priorità acquisita dai nuovi abilitati già presenti nelle graduatorie d’istituto dall’inizio del triennio 2014-17. Detta priorità è visualizzata in terza fascia, sia che sia relativa alla “coda” della seconda fascia (e quindi con finestra temporale “1” o “2”) sia che sia relativa alla “testa” della terza. La tempistica per l’aggiornamento delle graduatorie all’a.s. 2015-16 rimane quella già proposta con la nota prot. AOODGCASIS 2945 del 27 agosto”.

Purtroppo il Miur non chiarisce la problematica di chi finora ha perso occasioni di proposta di supplenze per i gravi ritardi con il quale si sta intervenendo, ma difficilmente le operazioni verranno rifatte, a meno che non ci siano in tal senso precise disposizioni da parte dell’Ufficio Scolastico, come accaduto in Veneto, dove alcune segreterie avevano sbagliato anche le convocazioni da I e II fascia di istituto, mentre la nota del 10 settembre è chiara a tal proposito.

Va invece ricordato che Supplenze: sul posto del collaboratore del Preside la nomina è fino all’avente diritto, da tutte le fasce

Graduatorie di istituto: adesso segreterie visualizzano priorità abilitati III fascia ultima modifica: 2015-09-25T17:38:35+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl