Al Miur un giurista, accademico e giudice emerito della Corte Costituzionale: ecco chi è Sabino Cassese

oggi-scuola_logo15

di Martina Gaudino, Oggiscuola, 29.5.2018

– Sabino Cassese, un nome tutt’altro che sconosciuto. Proprio lui, giurista, accademico e giudice emerito della Corte Costituzionale, dovrebbe sedere al dicastero dell’Istruzione,

dell’Università e della Ricerca. Classe 1935 (ha 82 anni), Cassese è nato ad Atripalda in provincia di Avellino.

IL CURRICULUM

Allievo dal 1952 al 1956 del Collegio Medico-Giuridico (allora annesso alla Scuola Normale Superiore di Pisa e attualmente inglobato nella Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna), si è laureato con lode all’Università di Pisa e diplomato presso la Scuola Normale Superiore – Collegio giuridico, con pieni voti nel 1956. Ha lavorato all’ENI di Enrico Mattei dal 1958 fino al 1962, e come consulente alla programmazione durante il governo di Antonio Giolitti.

È passato all’insegnamento universitario nel 1961 ad Urbino (Facoltà di Economia di Ancona, di cui è stato preside dal 1970 al 1974). Dopo essersi trasferito a Napoli per un anno, ha insegnato alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Roma dal 1975 al 1983: da questa data è passato all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove ha insegnato prima diritto pubblico dell’economia nella Facoltà di Scienze politiche, poi, dal 1985, diritto amministrativo a Giurisprudenza, fino al novembre 2005, quando è stato nominato giudice della Corte costituzionale.

Ha insegnato anche all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, all’Istituto Universitario Europeo, all’”Institut d’Etudes Politiques de Paris”, alla Scuola Normale Superiore di Pisa e alla “New York University”. Dal 2013 è professore all’Università “Católic Global School of Law” di Lisbona e dal 2015 alla “School of Government” della Luiss.

Visiting scholar alla Stanford Law School, all’Università di Berkeley e al Nuffield College di Oxford, e fellow del Wilson Center di Washington; è stato professeur associé all’Università di Nantes e di Parigi I e professor alla Hauser Global Law School della New York University. È dottore honoris causa alle Università di Aix-en-Provence, di Cordoba (Argentina), di Paris II, di Castilla-La Mancha, di Atene, di Macerata, dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze e dell’Università di Roma La Sapienza.

Dopo il perfezionamento post-universitario in diritto comparato con esperienze di ricerca a Monaco di Baviera, a Friburgo, a Londra, ha continuato per tutto il successivo mezzo secolo a svolgere una attività di conferenziere in Italia e all’estero (Stati Uniti, Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Norvegia, Belgio, Polonia, Argentina, Cina, ecc.).

Ha contribuito alla definizione dell’amministrazione pubblica europea, nella veste di presidente dell’European Group of Public Administration dal 1987 al 1991, collaborando poi con l’OCSE alla riforma delle amministrazioni pubbliche dei paesi dell’Europa centrale ed orientale.

Nel 1990 fu lui a sostenere per primo l’idea dell’autonomia scolastica come nuova forma di assetto e di governo nella scuola alla Conferenza nazionale della scuola voluta dall’allora Ministro dell’Istruzione Mattarella, svoltasi a Roma dal 30 gennaio al 3 febbraio. Nel 2004 ha fondato, insieme ai suoi allievi, l’Istituto di Ricerche sulla pubblica amministrazione (IRPA), con sede in Roma.

PRECEDENTI INCARICHI

È stato Ministro per la funzione pubblica del Governo Ciampi, dal 28 aprile 1993 al 10 maggio 1994. È stato presidente della Commissione di indagine del patrimonio immobiliare pubblico della Presidenza del Consiglio dei ministri dal 1985 al 1987; presidente della Commissione per la riforma delle partecipazioni statali del Ministero delle partecipazioni statali nel 1988; presidente della Commissione di garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali della Presidenza del Consiglio dei ministri dal 1990 al 1992; presidente, presso la Camera dei deputati, della Commissione speciale per l’esame dei progetti di legge recanti misure per la prevenzione e la repressione dei fenomeni di corruzione. Componente del Consiglio Superiore di statistica dell’Istituto centrale di statistica dal 1984 al 1990 e dal 1991 al 1993.

Nominato giudice costituzionale dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 4 novembre 2005, giura il 9 novembre 2005.

Nel 2013 si fa il suo nome quale possibile candidato del PD alla presidenza della Repubblica.

.

.

.

.

Al Miur un giurista, accademico e giudice emerito della Corte Costituzionale: ecco chi è Sabino Cassese ultima modifica: 2018-05-30T06:18:43+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl