Anno di formazione docenti neoassunti, cosa succede se il periodo di prova è prestato per un orario inferiore a quello di cattedra?

Gilda Venezia

Orizzonte Scuola, 30.10.2021.

Gilda Venezia

Se il periodo di prova è prestato per un orario inferiore a quello di cattedra? Fermo restando l’obbligo delle 50 ore di formazione previste, i 180 giorni di servizio e i 120 di attività didattica sono proporzionalmente ridotti per i docenti in servizio con orario inferiore su cattedra o su posto

Negli istituti e scuole di istruzione secondaria od artistica, il periodo di prova del personale docente è valido anche se prestato per un orario inferiore a quello di cattedra.

A rispondere l’Ufficio scolastico di Brescia con delle FAQ dedicate a neoassunti.

Nel conteggio dei 180 giorni di servizio non sono computabili:

  • i periodi di ferie;
  • i permessi retribuiti e non;
  • le assenze per malattia;
  • le aspettative;
  • i periodi di chiusura della scuola per vacanze estive, ad eccezione dei periodi di partecipazione alle sessioni di esame;
  • le due giornate che vanno aggiunte alle ferie

Nei 120 giorni di attività didattiche sono compresi sia i giorni effettivi di insegnamento sia i giorni impiegati presso la sede di servizio per ogni altra attività preordinata al migliore svolgimento dell’azione didattica, ivi comprese quelle valutative, progettuali, formative e collegiali. La Dad vale come servizio a tutti gli effetti.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Anno di formazione docenti neoassunti, cosa succede se il periodo di prova è prestato per un orario inferiore a quello di cattedra? ultima modifica: 2021-10-30T15:13:45+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl