Anno di formazione e prova per i docenti: facciamo il punto della situazione

Gilda Venezia

Il decreto 850 del 2015 individua gli obiettivi, le modalità di valutazione del grado di raggiungimento degli stessi, le attività formative, le modalità di verifica e i criteri per la valutazione del personale docente in periodo di formazione e prova.

Chi deve effettuare l’anno di formazione e prova

Devono effettuare l’anno di formazione e prova i docenti:

  • Neo immessi in ruolo con contratto a tempo indeterminato.
  • Con  contratto a tempo determinato stipulato a norma dell’art. 59 comma 6 del decreto 73/21.
  • Che  hanno  rinviato l’anno di prova o abbiano avuto una valutazione negativa
  • Per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo.

Servizi utili

Per essere confermati in ruolo dopo l’anno di formazione e prova, oltre al giudizio positivo del dirigente scolastico, è necessario svolgere:

  • 180 giorni di servizio, di cui almeno 120 in attività didattiche , compresivi dei periodi in cui sono sospesi le lezioni e dei giorni festivi. Sono esclusi i periodi di congedo ordinario e assenza a qualunque titolo fruiti.

Bilancio delle competenze

Per personalizzare le attività di formazione del docente in anno di prova e formazione, in collaborazione con il docente tutor, nominato dal dirigente scolastico, è elaborato il bilancio delle competenze nel quale sono messe in evidenze le competenze possedute e quelle da potenziare.

Patto formativo

Sulla scorta di quanto emerso nel bilancio delle competenze e in relazione ai bisogni della scuola è fissato, tra il docente e il dirigente scolastico, un patto nel quale sono evidenziati: gli obiettivi di sviluppo delle competenze di natura culturale, disciplinare, didattico – metodologico e relazionale, da raggiungere attraverso la partecipazione ad attività formative organizzate dalla scuola o da reti di scuole.

Attività formative

le attività formative previste per il docente in anno di formazione è prova, della durata di 50 ore, sono distribuite in quattro fasi:

  • Incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore)
  • Laboratori formativi, (12 ore)
  • “Peer-to-peer”  e osservazioni in classe (12 ore)
  • Formazione on-line (20 ore).

Valutazione

Al termine dell’anno di formazione e prova il Dirigente Scolastico procede alla valutazione del personale docente neo assunto dopo aver ascoltato il parere non vincolante del comitato per la valutazione dei docenti e del tutor. Il periodo di formazione e prova è considerato superato in caso di giudizio positivo dopo il quale il dirigente scolastico emette provvedimento motivato di conferma in ruolo.

Tematiche per l’anno 2021/2022

In merito alle tematiche relative alla formazione per l’anno in corso nel portale del Ministero sono state individuate le seguenti tematiche:

  • Iniziative legate alla gestione delle istituzioni scolastiche in fase post pandemica;
  • competenze digitali dei docenti-metodologie e tecnologie della didattica digitale;
  • inclusione sociale e dinamiche interculturali;
  • gestione della classe e dinamiche relazionali;
  • competenze relazionali e trasversali;
  • bisogni educativi speciali;
  • iniziative volte a motivare l’apprendimento degli studenti;
  • integrazione nel curricolo dell’insegnamento dell’Educazione Civica;
  • percorsi per l’Orientamento: valutazione iniziale e finale degli apprendimenti;
  • educazione sostenibile  e transizione ecologica.

.

.

.

.

.

.

.

 

Anno di formazione e prova per i docenti: facciamo il punto della situazione ultima modifica: 2021-10-26T05:41:03+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl