Assunzioni da GPS e supplenze: procedure e normativa di riferimento

Gilda Venezia

Dalle ore 9 del 10 agosto 2021 alle ore 23,59 del 21 agosto 2021 sono disponibili le funzioni telematiche per la presentazione delle istanze per gli incarichi a tempo determinato del personale docente.

Lo ha comunicato il MI, con avviso del 9 agosto 2021.

SCARICA L’AVVISO

In particolare, le funzioni riguardano:

A. l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per la copertura dei posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili, residuati dopo le ordinarie operazioni di immissione in ruolo, destinati ai docenti in possesso dei requisiti di cui all’articolo 59, comma 4, del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 luglio 2021 n. 106. Il conferimento dell’incarico a tempo determinato è finalizzato – previo svolgimento del percorso annuale di formazione iniziale e superamento della prova disciplinare – all’immissione in ruolo con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2021 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio.

B. l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per lo svolgimento di:

a) supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico;

b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario.

Procedura straordinaria di assunzione da GPS

Con riferimento al punto A, il Decreto Sostegni bis, convertito in legge 106/2021, prevede i seguenti requisiti per il reclutamento a tempo indeterminato da GPS:

  • Posto comune – Inserimento in I fascia e requisito di servizio di almeno 3 annualità su posto comune nella scuola statale negli ultimi dieci anni (vale anche l’anno in corso)
  • Posto di sostegno – Inserimento in I fascia e possesso del titolo di specializzazione (non è richiesto il requisito di servizio).

Coloro che sono in possesso dei suddetti requisiti, potranno presentare domanda per l’assunzione: in particolare, sui posti residuati dopo le immissioni in ruolo ordinarie, si procederà al conferimento delle nomine a tempo determinato agli aventi titolo, che durante l’a.s. 2021/2022 svolgeranno il percorso annuale di formazione e prova. Dopo la valutazione positiva del percorso di formazione e prova, gli interessati dovranno affrontare una prova disciplinare finale, che, se superata, determinerà l’assunzione in ruolo. Il giudizio negativo in esito alla prova disciplinare comporterà invece la decadenza dalla procedura, con impossibilità di trasformare a tempo indeterminato il contratto; il servizio prestato sarà comunque valutato quale incarico a tempo determinato.

Per questa procedura, il riferimento normativo è il D.M. 342 del 30 luglio 2021.

SCARICA IL DECRETO ASSUNZIONI DA GPS

Supplenze annuali e temporanee

Terminate le procedure di assunzione da GPS finalizzate al ruolo, il conferimento degli incarichi a tempo determinato per l’anno scolastico 2021/22 sarà disposto secondo le seguenti tipologie:

a) supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico, da assegnare con termine al 31 agosto;

b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario, il cui termine coincide con il giorno annualmente indicato dal relativo calendario scolastico quale termine delle attività didattiche;

c) supplenze temporanee per ogni altra necessità diversa dai casi precedenti, con termine all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio.

Per l’attribuzione delle supplenze annuali e delle supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche di cui alle lettere a) e b), sono utilizzate le graduatorie ad esaurimento (GAE). In caso di esaurimento o incapienza delle stesse, si procede allo scorrimento delle graduatorie provinciali per supplenze (GPS).

In caso di esaurimento o incapienza delle GPS, i dirigenti scolastici provvedono a utilizzare le graduatorie di istituto. Per le supplenze temporanee di cui alla lettera c) si utilizzano le Graduatorie di Istituto.

L’individuazione del destinatario della supplenza è operata dal dirigente dell’amministrazione scolastica territorialmente competente nel caso di utilizzazione delle GAE e delle GPS e dal dirigente scolastico nel caso di utilizzazione delle graduatorie di istituto.

Relativamente alle supplenze di cui alle lettere a) e b), l’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa.

Esaurita la graduatoria di istituto, comprese le graduatorie delle istituzioni scolastiche viciniori, il dirigente scolastico si avvale di aspiranti docenti che abbiano presentato istanza di MAD. Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria provinciale e di istituto e possono essere presentate per una sola provincia da dichiarare espressamente nell’istanza.
Qualora pervengano più istanze, i dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati e ai docenti specializzati.

Tutte le indicazioni per le supplenze sono contenute nella circolare 25089 del 6 agosto 2021.

SCARICA LA CIRCOLARE SULLE SUPPLENZE

Come presentare l’istanza

Fino al 21 agosto, l’istanza per entrambe le procedure dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” previo possesso delle credenziali SPID o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

E chi non presenta la domanda?

La mancata presentazione dell’istanza comporta la rinuncia alla partecipazione alla procedura.

La mancata indicazione di talune sedi è intesa quale rinuncia per le sedi non espresse. In caso di indicazione di preferenze sintetiche, l’assegnazione delle sedi all’interno del comune o del distretto è effettuata sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico delle istituzioni scolastiche.

.

.

.

.

.

.

Assunzioni da GPS e supplenze: procedure e normativa di riferimento ultima modifica: 2021-08-11T04:53:05+02:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl