Chiamata diretta, come valorizzare le soft skills nella mail di autocandidatura. Utile soprattutto per i neoassunti

Orizzonte_logo14

di  Katjuscia PitinoOrizzonte Scuola,  1.8.2016

soft-skills1

– Tempo di curriculum e di affannose candidature per i docenti che hanno già ottenuto il trasferimento su ambito territoriale e tempo di duro lavoro per i dirigenti scolastici che hanno iniziato a pubblicare, sui siti internet delle rispettive scuole, i bandi per l’affidamento degli incarichi triennali di docenza (comma 80, art.1 della Legge 107); le proposte di incarico dovranno essere coerenti col Piano triennale dell’offerta formativa della scuola.

La pubblicazione del bando costituisce un preliminare adempimento, cui potranno seguire anche colloqui con i docenti per verificare le competenze che essi hanno dichiarato nei curriculum presentati (su istanze on line e curriculum vitae in formato europeo, allegato alla proposta di candidatura).

Le indicazioni ministeriali pubblicate con Nota n. 2609 del 22 luglio 2016 suggeriscono di evidenziare nella domanda di candidatura la classe di concorso e di specificare la corrispondenza ai criteri indicati nell’avviso pubblicato dal dirigente scolastico.

Il curriculum vitae da caricare su istanze on line presenta un format articolato in esperienze relative a:

  • “area della didattica”,
  • “area dell’accoglienza e dell’inclusione”,
  • “area organizzativa e progettuale”,
  • titoli di studio, culturali e certificazioni”,
  • “attività formative” e “altri titoli o competenze che si intendono evidenziare”.

Per quel che concerne la domanda di candidatura molta libertà viene lasciata ai docenti, i quali potranno sbizzarrirsi nei modi e metodi ritenuti più opportuni per attirare la curiosità dei dirigenti, tuttavia una perplessità sorge in relazione a quanto richiesto nel curriculum su istanze on line: i docenti vincitori di concorso e con un solo anno alle spalle di esperienza di insegnamento, maturata, durante l’anno di formazione e di prova, cosa potranno indicare nelle varie sezioni del format?

Nella sezione rubricata “attività formative” si legge che esse si riferiscono a quelle di almeno 40 ore svolte entro il 30 giugno 2016 presso Università ed Enti accreditati o attraverso le scuole in relazione ai piani regionali di formazione; sembrerebbe pertanto aperta la possibilità per i docenti alla prime armi di insegnamento di poter elencare nel format, nella parte “Altro”, almeno le competenze maturate durante le cosiddette “attività formative”, svolte nel periodo di formazione e di prova, organizzate a livello territoriale e di istituzione scolastica previste dall’art.6 ore D.M. n.850 del 2015 per la durata complessiva di 50 ore.

Nell’ultima sezione del format “altri titoli o competenze che si intendono evidenziare” si potrà far leva non solo sui titoli appunto posseduti ma finanche su determinate competenze. Per quest’ultimo aspetto risulterebbe accattivante puntare sulla determinazione delle cosiddette soft skills, alcune di queste enumerabili nel senso di autonomia, flessibilità e capacità di adattarsi, resistenza allo stress, capacità di pianificare, organizzare, gestire le informazioni, capacità comunicativa, creatività, problem solving, team work, leardership e via dicendo. Riassumendo sarebbe opportuno puntare sulla valorizzazione dei talenti personali e non specificamente sull’elencazione di titoli che sfoggiano solo competenze tecniche. Se poi queste non dovessero bastare si può fare sempre riferimento alle otto competenze chiave per l’apprendimento permanente emanate con Raccomandazione del Consiglio e del Parlamento europeo del 2006 dove spiccano, tra l’altro, le competenze sociali, l’imparare a imparare, il senso di iniziativa e di imprenditorialità.

.

.

Chiamata diretta, come valorizzare le soft skills nella mail di autocandidatura. Utile soprattutto per i neoassunti ultima modifica: 2016-08-01T07:42:30+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl