Come funzioneranno le immissioni in ruolo per la scuola dell’infanzia?

Tecnica_logo15B

Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola  25.7.2016

lente-ruoli-infanzia1

– La scuola dell’infanzia è l’unico ordine di scuola che non ha avuto l’introduzione dell’organico di potenziamento e per questo motivo le sue graduatorie di merito e ad esaurimento sono ancora piene di docenti che chiedono come funzioneranno le loro immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2016/2017. Per questo ordine di scuola e in particolare per le graduatorie di merito, le operazioni di immissione in ruolo sono regolamentate dal DM 496 del 22 giugno 2016.

Per come scritto nell’art.3 di suddetto decreto ministeriale, vengono destinate alle nomine dei docenti ancora iscritti nelle Graduatorie di merito della scuola dell’infanzia del concorso bandito con il decreto direttoriale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 24 settembre 2012, n. 82, un numero di posti pari al 50% dei posti di tipo comune vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2016/2017. Analoga percentuale spetta anche per i posti dell’organico di sostegno della scuola dell’infanzia.

Nel caso in cui il numero dei posti vacanti e disponibili sia dispari, la quota del 50% destinata agli inclusi nelle graduatorie di merito è arrotondata per eccesso.

Il restante 50% viene destinato ai docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento. É fondamentale sapere che nel comma 2 dell’art.3 del DM 496, è spiegato che nelle regioni in cui non risultano docenti iscritti nelle graduatorie di merito della scuola dell’infanzia del concorso indetto con decreto direttoriale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 24 settembre 2012, n. 82, o tale numero risulti inferiore al 50% dei posti vacanti e disponibili, viene accantonato un numero di posti pari al 15% del totale dei posti vacanti e disponibili da destinare alla fase di nomina nazionale tra tutte le regioni del sistema scolastico statale.

Qualora il calcolo del 15% determini un numero decimale, tale numero viene arrotondato al numero intero superiore se la parte decimale è maggiore di 0,50, altrimenti è arrotondato all’unità inferiore.

É utile sapere che mentre per la fase regionale dei docenti inseriti nelle graduatorie di merito si partecipa automaticamente, per la fase nazionale si partecipa a domanda volontaria e lo possono fare esclusivamente coloro che sono inseriti in graduatoria di merito.Come e dove si presenta la domanda di partecipazione alla fase nazionale per il ruolo dell’infanzia?

Basta leggere l’art.5 del DM 496 del 22 giugno 2016, per capire che possono, senza obbligo a farlo, produrre domanda per fase nazionale, i docenti iscritti a pieno titolo nelle graduatorie di merito della scuola dell’infanzia del concorso bandito con il decreto direttoriale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 24 settembre 2012, n. 82 che non hanno ottenuto la nomina nella regione di iscrizione. In tal caso devono presentare un’unica domanda, esclusivamente attraverso Polis “Presentazione On-line delle Istanze” del Miur.

Invece i docenti delle graduatorie ad esaurimento dell’infanzia, parteciperanno per il restante 50% dei posti disponibili e vacati, all’immissione in ruolo a livello provinciale. Presto si attendono specifiche indicazioni da parte del Miur per attuare le procedure suddette.

.

Come funzioneranno le immissioni in ruolo per la scuola dell’infanzia? ultima modifica: 2016-07-25T18:00:00+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl