Concorsi ordinari al via ma le regole potrebbero non essere uguali per tutti

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 4.11.2021.

Gilda Venezia

Concorsi ordinari infanziaprimaria e secondaria, dovremmo essere quasi agli sgoccioli per quanto riguarda la pubblicazione dei nuovi decreti che sanciranno l’avvio (o per meglio dire il riavvio) delle procedure concorsuali che non si sono potute svolgere lo scorso anno.

Come è noto, il Ministero dell’Istruzione convocherà nei prossimi giorni i sindacati per illustrare i testi relativi ai nuovi decreti: se le tempistiche verranno rispettate, i decreti potrebbero essere pubblicati in Gazzetta Ufficiale intorno alla metà del mese di novembre. Come anticipato dal ministro Bianchile prove scritte del concorso infanzia e primaria si svolgeranno entro Natale: in realtà, il Ministero non ha ancora dato ai sindacati indicazioni precise per quanto riguarda le date di svolgimento dei concorsi ordinari.

Concorsi, per le materie Stem potrebbero essere riaperti i termini per la presentazione delle domande

Come più volte ribadito, per i concorsi ordinari non saranno riaperti i termini per la presentazione delle domande che, dunque, resteranno fermi a luglio 2020. Tuttavia, per le classi di concorso Stem, che hanno già svolto la scorsa estate il loro concorso ordinario, dovrebbe esserci un’eccezione: vista l’estrema difficoltà nel coprire le cattedre per le cdc A020, A026, A027, A028 e A041, il Ministero dell’Istruzione sta valutando l’ipotesi di concedere a nuovi candidati la possibilità di partecipare al nuovo concorso Stem.

C’è da considerare un altro aspetto che rafforza questa ipotesi: il concorso Stem svoltosi qualche mese fa ha fatto registrare un numero particolarmente consistente di bocciati. Pochissimi candidati sono riusciti a superare la prova scritta e c’è chi ha invocato inutilmente un abbassamento del punteggio minimo per poter accedere alla prova orale.

L’ipotesi

Anche a motivo del numero esiguo di vincitori, il Ministero dell’Istruzione potrebbe decidere di riaprire i termini di presentazione delle domande per i candidati al concorso Stem, procedura non prevista, invece, per tutti gli altri candidati.

Anche se il dicastero di Viale Trastevere dovrà pubblicare un nuovo bando rispetto al DD N. 201 del 20 aprile 2020 (viste le modifiche apportate dal Decreto Sostegni Bis), faranno fede le domande inviate entro il 31 luglio 2020. L’eccezione potrebbe essere rappresentata dalle cdc delle materie Stem: dunque, chi dovesse acquisire i titoli a breve (entro fine novembre, massimo ai primi di dicembre), potrebbe partecipare a questo nuovo concorso ordinario.

Naturalmente, per capire se questa possibilità sarà concesso o meno ai candidati Stem, dovremo attendere la pubblicazione del bando.

A onor del vero, vi sarebbero altre classi di concorso (non solamente quelle relative alle materie Stem) dove si riscontra una particolare carenza di docenti (vedi A030, A048, A049, A022 e A012 solo per fare qualche esempio). Per questi casi, invece, l’Amministrazione centrale non sembrerebbe intenzionata a concedere una deroga.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Concorsi ordinari al via ma le regole potrebbero non essere uguali per tutti ultima modifica: 2021-11-04T09:58:18+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl