Concorsi scuola e TFA Sostegno: cosa succede adesso?

di Antonio Cosenza, Money.it, 11.3.2020

– Scuola, slittano TFA Sostegno e concorsi scuola: l’emergenza Coronavirus avrà delle ripercussioni anche sulla formazione e sul reclutamento docenti.

Scuola, non c’è solo la sospensione delle lezioni (con diverse soluzioni per garantire a tutti il diritto di istruzione) a tenere banco. L’emergenza Coronavirus, infatti, avrà ripercussioni anche sulla formazione e sul reclutamento docenti.

Due gli appuntamenti sui quali si attende di sapere l’impatto dato dall’emergenza Coronavirus: il TFA Sostegno V ciclo e i due concorsi per il reclutamento di 50.000 insegnantinella scuola secondaria (di I e II grado). Ebbene, per entrambi si prospetta uno slittamento delle tempistiche.

Un rinvio ci sarà anche per il TFA Sostegno IV Ciclo che in questi giorni era vicino alla conclusione (non resa possibile dalla chiusura straordinaria di tutte le Università d’Italia).

TFA Sostegno: cosa cambia a causa del Coronavirus?

Era chiaro, fin dalla pubblicazione del DPCM del 9 marzo 2020, che la prova preselettiva per l’accesso al V ciclo del TFA Sostegno – in programma il 2 e il 3 aprilenon avrebbe avuto luogo. Tuttavia – come già chiarito dall’Università di Bari – il provvedimento che ha introdotto nuove misure di restrizione per combattere il contagio da Coronavirus da solo non è sufficiente ad annullare le prove.

Serve, infatti, anche un Decreto Ministeriale, così da rendere ufficiale la sospensione delle prove preselettive. Ebbene, secondo le ultime notizie il MIUR è prossimo alla pubblicazione di questo decreto, nel quale verrà data informazione delle procedure di avvio per il V ciclo (per l’a.a. 2019-2020) e della conclusione del IV ciclo del TFA Sostegno.

Concorsi scuola: slittano ancora i bandi

Il Coronavirus rende ancora più complicata, rispetto a quanto già non fosse, la situazione inerente ai concorsi per la scuola secondaria di I e II grado. I due bandi (quello per il concorso ordinario e quello per lo straordinario) erano attesi – come confermato dal Ministro della Pubblica Amministrazioneentro il mese di aprile, ma ad oggi sembra alquanto improbabile che i tempi vengano rispettati.

D’altronde la situazione riguardante il concorso scuola straordinario – riservato agli insegnanti che hanno maturato almeno tre annualità di servizio – era già di per sé complicata. Dopo l’interruzione delle trattative tra sindacati e Ministero dell’Istruzione si attendeva il parere (risolutore) del CSPI (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione), il quale però non è riuscito ancora ad esprimersi in merito.

La prima adunanza plenaria, che avrebbe dovuto svolgersi il 4 marzo, non si è tenuta per la mancanza del numero legale. L’emergenza Coronavirus ha compromesso anche la riunione del 12 marzo ed è per questo che ad oggi sembra alquanto difficile rispettare le tempistiche definite dal Decreto Milleproroghe, nel quale si parla di fare uscire i bandi di concorso per la scuola secondaria – ma anche quello della scuola dell’infanzia e primaria – entro la fine di aprile 2020.

Dal Ministero dell’Istruzione tutto tace, ma è ovvio che a queste condizioni non si potrà andare avanti. E lo stop che oggi sta riguardando le attività didattiche interesserà anche tutte le altre procedure, comprese quelle selettive.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorsi scuola e TFA Sostegno: cosa succede adesso? ultima modifica: 2020-03-11T15:24:48+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl