Concorso a cattedra. Giannini conferma prova scritta con 2 quesiti in lingua

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  4.2.2016

Giannini-due209

– Come già anticipato dalla redazione di OrizzonteScuola.it, il Ministro Giannini ha confermato che la prova scritta del prossimo concorso a cattedra prevederà 2 quesiti in lingua, e non solo uno come richiesto dal CSPI.

“Dal Cspi, il Consiglio superiore della pubblica istruzione, sono arrivate alcune osservazioni microgranulari che possono essere utili e altre osservazioni macro, come, ad esempio, quelle sulla lingua straniera, ma il parere del Cspi – ha ricordato il ministro – è obbligatorio, non vincolante. Noi andiamo dritti con la nostra linea”.

Pertanto la prova scritta continuerà a prevedere 8 quesiti su competenze disciplinari, culturali e professionali, di cui 2 in lingua straniera. Il livello richiesto di conoscenza della lingua sarà il B2. Per la primaria la lingua sarà obbligatoriamente l’inglese, mentre per infanzia e secondaria è possibile scegliere tra inglese, francese, tedesco, spagnolo.

Nel frattempo il sottosegretario Faraone, ospite di una trasmissione radiofonica ha confermato l’uscita del bando tra pochi giorni, in modo da consentire la timeline che porterà alle assunzioni del settembre 2016.

 

Concorso a cattedra. Giannini conferma prova scritta con 2 quesiti in lingua ultima modifica: 2016-02-04T16:18:25+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl