Concorso DS: il decreto ‘semplificazione’ lo conclude con la prova orale

tuttoscuola_logo14Tuttoscuola, 5.12.2018

– Come anticipato diversi giorni fa da Tuttoscuola, il concorso per dirigenti scolastici attualmente in fase di svolgimento, si concluderà con la prova orale, senza la fase prevista della formazione. Lo prevede il Decreto legge “semplificazione” che il Consiglio dei Ministri si prepara a varare nelle prossime ore.

Nel testo del decreto si prevede infatti che la seconda fase del corso-concorso DS, già prevista dal bando, sia eliminata, rimandando la formazione per i soli vincitori quando assumeranno servizio. Non ci saranno, dunque, i due mesi di formazione e i quattro mesi di tirocini, e il concorso, come è sempre avvenuto, si concluderà con la prova orale e la valutazione dei titoli.

La modifica, annunciata questa estate dal ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, consentirà di concludere il concorso DS  tra maggio e giugno 2019 e di nominare i vincitori in tempo utile per il primo settembre 2019, evitando (questo è l’obiettivo del decreto) un altro anno di reggenze.Concorso DS: il decreto “semplificazione” lo chiude all’orale.

.

.

.

.

Concorso DS: il decreto ‘semplificazione’ lo conclude con la prova orale ultima modifica: 2018-12-05T14:26:12+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl