Concorso DS: titoli sì, titoli no

tuttoscuola_logo14Tuttoscuola, 30.9.2017

– A differenza di quanto avviene normalmente nei concorsi pubblici, i titoli culturali e di servizio per il concorso a dirigente scolastico non saranno valutati nella graduatoria di merito finale, bensì in quella intermedia per l’ammissione al corso dirigenziale.

È una delle novità del Regolamento per il concorso DS (decreto ministeriale n. 138 del 3 agosto 2017) che ne prevede la valutazione (mx 30 punti), insieme al voto conseguito nello scritto (min. 70 e mx 100) e nell’orale (min. 70 e mx 100).

Sarà il bando a definire tempi e modalità di presentazione dei titoli, ma, sulla base di quanto previsto dai bandi dei concorsi 2016 per l’assunzione di docenti, si può prevedere in analogia cosa dovrebbe avvenire anche nel concorso per l’assunzione di nuovi dirigenti scolastici.

I titoli valutabili, elencati nella tabella allegata al Regolamento, di norma devono essere conseguiti entro la data di scadenza del termine fissato per la presentazione della domanda di ammissione.

Non dovrebbe essere consentita, quindi, la dichiarazione di un titolo culturale in via di conseguimento. Allo stesso modo dovrebbero valere soltanto i servizi prestati entro la fine dell’anno scolastico 2016-17.

Il bando dovrebbe prevedere che i titoli siano dichiarati contestualmente alla presentazione della domanda di partecipazione al concorso, rinviandone la presentazione di documentazione probante dopo la prova orale, al fine di consentire l’approntamento della graduatoria di merito.

Come avvenuto nel concorso docenti, il candidato che riceve la comunicazione del superamento della prova orale presenta i titoli dichiarati nella domanda di partecipazione, titoli non documentabili con autocertificazione o dichiarazione sostitutiva.

L’incarico di collaboratore del dirigente scolastico, compreso quello di funzioni vicarie, viene valutato p.1,75 per un massimo di sei anni (p. 10,5). Sono valutati anche gli incarichi per funzioni strumentali (p. 0,75 per un massimo di sei anni = p. 4,5). Stesso peso valutativo (0,75) per incarico di membro del comitato di valutazione (mx tre anni), mentre per il docente tutor è previsto 1 punto per ogni anno di incarico (mx tre anni).

Si può essere certi che le misure valutative di questi incarichi saranno oggetto di critiche per dubbi di oggettiva equità.

.

.

Concorso DS: titoli sì, titoli no ultima modifica: 2017-09-30T16:12:22+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl