Concorso ordinario docenti, posti e modalità delle prove

di Lara Sardi, Scuola in Forma, 13.7.2021.

Le informazioni utili sul concorso ordinario docenti, quanti i posti le modalità delle prove scritta ed orale.

Gilda Venezia

Il Decreto Sostegni bis in discussione in Parlamento sembra apportare tante novità per il mondo della scuola.

In primo luogo una serie di concorsi che dovrebbero avere avvio in autunno e mettere in ballo 68 mila cattedre per i docenti precari. Tra questi il concorso ordinario.

Posti ed ordini per il concorso ordinario

I posti destinati alla classe docente per il concorso ordinario sono 12.683 per Infanzia e Primaria (decreto direttoriale 498 del 20/04/2020). Per la Secondaria di primo e secondo grado il DM 201 del 20/04/2020 conta 33 mila posti disponibili.

A questi vanno aggiunti altri 22 mila posti di riserva secondo il viceredattore Palermo.

Prova scritta, modalità per il concorso ordinario

Si è sottolineato già che la prova scritta consisterà in 50 quesiti a quattro scelte, di cui una sola corretta, da eseguirsi in 100 minuti. In particolare, ci saranno 40 domande specifiche sulla classe di concorso per cui si partecipa (allegato A D.M. n.201 del 20 /04/2020). 5 quesiti di informatica, volti ad accertare le competenze  digitali necessarie per l’attività didattica. 5 domande sulla lingua inglese, per comprovare le competenze indicate dal livello B2 del Quadro Comune Europeo.

Come verrà valutata la prova scritta

Per ogni risposta corretta il candidato avrà 2 punti. Le risposte sbagliate o in bianco varranno 0 punti. Il massimo punteggio ottenibile sarà 100 punti e si supererà la prova con il risultato minimo di 70 punti: occorrerà quindi rispondere correttamente a 35 domande.

Prova orale, modalità e valutazione

Chi avrà ottenuto almeno 70 punti, potrà accedere all’orale che durerà al massimo 45 minuti. La prova verificherà le capacità di progettazione di un’attività didattica: il candidato dovrà illustrarne le scelte contenutistiche, le strategie didattiche che intende adottare e  quali Tic utilizzare per una maggiore incisività della proposta didattica.

In base all’allegato A, si valuteranno la padronanza delle discipline, la capacità della programmazione dei contenuti e delle metodologie impiegate, la modalità con cui si fa ricorso alle TIC.

La prova sarà valutata al massimo 100 punti e per superarla occorre ottenere il punteggio minimo pari a 70 punti.

Ammessi carta e penna

Durante la prova, si potranno utilizzare carta e penne messe a disposizione dalla commissione, in quanto ritenuti dal bando strumenti di concorso. Resta vietato la trasmissione di dati, attraverso  l’uso di libri, appunti, vocabolari, testi di legge, telefonini, calcolatrici. Non è possibile qualsiasi comunicazione tra i candidati, pena l’annullamento della prova e l’esclusione dal concorso.

.

.

.

.

.

Concorso ordinario docenti, posti e modalità delle prove ultima modifica: 2021-07-13T13:08:49+02:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl