Concorso ordinario infanzia e primaria, quanto valgono i miei titoli? Ecco la tabella

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 25.7.2019

– Siamo quasi arrivati: il bando del concorso scuola infanzia e primaria verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale a breve. Due sono gli indizi che portano ad una pubblicazione imminente della procedura: il primo è il decreto che autorizza il Miur all’avvio delle procedure del concorso scuola infanzia e primaria, per l’assunzione di 16.959 docenti.

Il secondo è quello relativo all’informativa al Ministero dell’Istruzione fra amministrazione e sindacati previsto il 30 luglio: in quell’occasione, i sindacati apprenderanno le informazioni in merito al concorso infanzia e primaria.

I posti autorizzati, ricordiamo, saranno così utilizzati

  • 10.624 per l’anno scolastico 2020/2021
  •  6.335 per l’anno scolastico 2021/2022.

Concorso scuola infanzia e primaria: i titoli valutabili

Prima di tutto bisogna ricordare che il concorso infanzia e primaria si articolerà:

– una prova scritta,

– una prova orale

– nella successiva valutazione dei titoli.

Può essere previsto lo svolgimento di un test di preselezione, qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso.

Per quanto riguarda la valutazione dei titoli, questa segue quanto riportato dalla tabella allegata al decreto ministeriale che funge da regolamento emanato lo scorso 7 maggio.

La commissione potrà assegnare fino a 20 punti massimi, che andranno a sommarsi, quindi, alla valutazione della prova scritta e della prova orale.

TABELLA DEI TITOLI VALUTABILI

Concorso infanzia e primaria: i requisiti per partecipare

Il decreto, che ricalca la bozza già resa disponibile in passato, specifica che saranno ammessi a partecipare al concorso docenti 2019 i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  1. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  2. diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Per quanto concerne invece le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Infine, saranno ammessi con riserva al concorso docenti 2019 per infanzia e primaria coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale.

 

 

IL DECRETO

REQUISITI DEI COMPONENTI DELLE COMMISSIONI

FORMAZIONE DELLE COMMISSIONI

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Concorso ordinario infanzia e primaria, quanto valgono i miei titoli? Ecco la tabella ultima modifica: 2019-07-25T17:24:56+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl