Concorso scuola docenti: istruzioni Miur per prova orale, dura 45 minuti. Al lavoro anche di sabato per concludere in tempo per immissioni in ruolo

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  16.6.2016

concorso-prova-orale2B

– La comunicazione del risultato della prova scritta sarà recapitata ai candidati esclusivamente a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato dal candidato nella domanda di partecipazione al concorso.

Sarà possibile altresì, procedere anche alla pubblicazione, sul sito istituzionale dell’Ufficio Scolastico Regionale, di un avviso in cui riportare il calendario delle prove orali, nonché l’elenco dei candidati ammessi a sostenere le prova orale, senza tuttavia, riportare il punteggio conseguito nelle prove scritte.

Il Miur precisa che tale pubblicazione non assolve al valore di notifica dal momento che la notifica al singolo candidato deve avvenire tramite posta elettronica con la comunicazione con il voto riportato nelle prove svolte.

Pertanto, codesti Uffici, nella suindicata e- mail di convocazione al singolo candidato, daranno comunicazione del voto conseguito nelle prove scritte e pratiche, ove previste, nonché della sede, della data e dell’ora di svolgimento delle prova orale.
Si raccomanda il puntuale rispetto del termine di 20 giorni antecedenti lo svolgimento della prova.

Come si svolgono le prove orali.

Per le prove orali le commissioni predispongano un numero di tracce pari a tre volte quello dei candidati ammessi alla prova secondo il programma, i contenuti di cui all’Allegato A ed i criteri generali di cui all’articolo 7 del D.M. n. 95 del 23 febbraio 2016.
Ciascun candidato estrae la traccia su cui svolgere la prova, 24 ore prima dell’orario programmato. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi.

Bisognerà rendere possibile la suddetta estrazione anche qualora le 24 ore prima ricadano in una giornata festiva.

Appare, pertanto, opportuno che codeste Direzioni Regionali si adoperino affinché le commissioni possano riunirsi anche per l’intera giornata, ivi compresa la giornata del sabato, per poter completare le operazioni in tempo utile per l’avvio dell’anno scolastico.

La prova orale è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato secondo quanto previsto dall’Allegato A di cui al sopra richiamato D.M. n. 95/2016 che ne stabilisce la durata massima complessiva di 45 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, così composti :

a) per massimo 35 minuti, di una lezione simulata preceduta da un’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute;
b) per massimo 10 minuti, da interlocuzioni con il candidato, da parte della commissione, sui contenuti della lezione e anche ai fini dell’accertamento della conoscenza della lingua straniera.

La prova orale per i posti comuni, distinta per ciascuna classe di concorso o aggregazione delle stesse in ambiti disciplinari ai sensi dell’Allegato A del citato D.M. n. 95/2016, nonché per tipologia di posto, ha per oggetto le discipline di insegnamento, secondo il programma di cui al medesimo Allegato A e valuta la padronanza delle discipline stesse, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Per i posti di sostegno, la prova orale verte sul programma di cui al medesimo Allegato A, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte all’apprendimento della lezione curricolare, nonché la relativa capacità di trasmissione e di progettazione didattica con riferimento alle diverse tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.

La prova orale, che ha per oggetto le discipline di insegnamento, si svolge distintamente per ciascun posto o classe di concorso.

Relativamente agli ambiti disciplinari orizzontali di cui all’art. 3 del D.M. 93 del 23/02/2016, si rende necessario fornire le seguenti precisazioni:

Accertamento della conoscenza della lingua straniera.

Per la scuola primaria, la lingua straniera è obbligatoriamente la lingua inglese, ferma restando la valutazione almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, nonché della specifica capacità didattica del candidato in relazione alla fascia di età dei discenti.

Per le classi di concorso di lingua straniera la prova orale si svolge interamente nella lingua stessa, inclusa l’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute, nonché la fase di interlocuzione con la commissione.

Concorso scuola docenti: istruzioni Miur per prova orale, dura 45 minuti. Al lavoro anche di sabato per concludere in tempo per immissioni in ruolo ultima modifica: 2016-06-17T05:02:40+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl