Concorso scuola: obbligatoria la formazione sul coding

di Reginaldo Palermo,  La Tecnica della scuola, 5.12.2019

– VIDEO –

– Per partecipare ai prossimi concorsi a cattedre, i docenti dovranno obbligatoriamente essere formati sulle competenze digitali e sul coding in particolare.

La disposizione è stata inserita nel decreto scuola all’esame del Parlamento in questi giorni ed è una proposta dell’onorevole Valentina Aprea di Forza Italia che così l’ha illustrata alla Camera.

“Si tratta, colleghi, di una svolta epocale nel momento in cui deliberiamo l’assunzione di 48 mila docenti – ha detto Aprea – epocale nel senso letterale del termine, poiché rimanda alla caratteristica della nostra epoca che è digitale, diversamente dal secolo scorso; ed è una norma che per la prima volta nella legislazione scolastica italiana non rimanda alla didattica digitale né con caratteristiche sperimentali né con riferimento solo ad alcuni docenti specialisti con competenze di tipo tecnologico, ma è finalizzata ad assicurare a tutti i docenti della scuola italiana, proprio tutti, le competenze dei docenti del terzo millennio”.

“Vorrei ricordare – ha aggiunto Aprea – che il nostro Paese, per ritardi di diversa natura, assenza di visione, non riuscirà a rispettare gli impegni presi in sede europea rispetto alla strategia Europa 2020, che include, come è noto, l’Agenda digitale europea 2020, una strategia per una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva che prevede al punto 6 il miglioramento dell’alfabetizzazione, delle competenze e dell’inclusione appunto nel mondo digitale”.

“A fronte di questi obiettivi, che altri Paesi raggiungeranno nell’ormai prossimo anno 2020 – ha concluso la parlamentare di FI – l’OCSE nel rapporto Outlook 2019 ha evidenziato che ben il 75,2 per cento dei docenti italiani necessitano di una maggiore formazione in materia di ICT, risultando per questo la peggior performance dell’OCSE. Sempre l’OCSE ha per questo fissato in 15 anni il digital divide che separa l’Italia dagli standard della scuola europea. Insomma, in Italia per lasciare in una zona comfort i docenti della scuola italiana, che trascinano i modelli di insegnamento e apprendimento del Novecento nell’era digitale, stiamo rubando il futuro ai nostri giovani”.

Tutto sul decreto scuola

Decreto scuola, c’è il via libera della Camera [VIDEO]
Decreto scuola, tutte le novità dopo l’approvazione alla Camera
Decreto scuola, concorso riservato per i Dsga
Decreto scuola, cosa cambia per l’educazione civica
Decreto scuola, bonus merito anche per i supplenti
Decreto scuola, via libera al concorso per docenti di religione cattolica
Decreto scuola, il coding sarà tra i 24 cfu da acquisire per insegnare
Decreto scuola, ecco chi può partecipare al concorso straordinario
Decreto scuola, nel 2021 concorso per ispettori scolastici
Decreto scuola, entro l’anno il concorso straordinario

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorso scuola: obbligatoria la formazione sul coding ultima modifica: 2019-12-06T05:21:15+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl