Concorso Scuola straordinario, requisiti: quando è valido l’anno di servizio

di Antonio Cosenza, Money.it, 21.1.2020

– Concorso scuola straordinario: per partecipare sono necessari tre anni di servizio. Ecco quali sono le condizioni necessarie affinché le esperienze passate siano considerate valide.

Concorso scuola straordinario; mentre gli insegnanti precari attendono con ansia la pubblicazione del bando che darà il via alle operazioni selettive, è bene soffermarsi sui requisiti necessari per partecipare.

In particolare in questo articolo faremo chiarezza riguardo al requisito degli anni di servizio prestato nelle scuole, condizione fondamentale ai fini della partecipazione al concorso straordinario. Per questa selezione, infatti, non è richiesta alcuna abilitazione all’insegnamento, né tantomeno crediti formativi aggiuntivi: il concorso è riservato solamente a coloro che hanno maturato almeno tre anni di servizio nelle scuole come insegnanti.

A tal proposito è importante spiegare quali condizioni deve soddisfare un anno di servizio affinché sia considerato valido ai fini del concorso. In merito a ciò, infatti, ci sono diverse considerazioni da fare; vediamo quali.

Concorso scuola: quando si può parlare di “anno di servizio”?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo far riferimento a quanto indicato dalla legge 124 del 3 maggio 1999, che nell’articolo 11 fa chiarezza su quando si può parlare di “anno di servizio”.

Nel dettaglio, questo vale per coloro che hanno prestato servizio per almeno 180 giorni nell’anno scolastico. In alternativa, si parla di “anno di servizio” quando questo viene prestato ininterrottamente – quindi senza alcuna interruzione – nel periodo che va dal 1° febbraio al termine delle operazioni di scrutinio finale.

Quindi, non ha importanza se il contratto di supplenza abbia scadenza al 31 agosto o al 30 giugno, né tantomeno se si tratta di una supplenza temporanea. Indipendentemente dalla tipologia del contratto, infatti, è sufficiente che venga soddisfatta una delle due suddette condizioni.

Concorso scuola: quali requisiti deve soddisfare l’anno di servizio

È importante sottolineare, però, che l’anno di servizio deve soddisfare determinati requisiti affinché sia considerato valido ai fini della partecipazione al concorso scuola straordinario.

Come prima cosa questo deve far riferimento agli ultimi dieci anni scolastici; in poche parole saranno ritenuti valide solamente le esperienze maturate come insegnanti tra gli anni scolastici 2008/09 e 2018-2019. Non è necessario però che il servizio sia stato svolto per tre anni consecutivi.

Anche l’anno in corso (2019-2020) sarà utile per maturare i tre anni di servizio; in tal caso, però, l’ammissione al concorso sarà solo con riserva, in quanto condizionata al fatto che il servizio raggiunga una delle suddette condizioni affinché si possa parlare di “anno”.

Altra condizione è quella per cui almeno un anno di servizio sia stato svolto per la classe di concorso, o nella tipologia di posto, per la quale si concorre al concorso straordinario.

E attenzione: affinché sia valido ai fini della partecipazione, il servizio deve essere stato prestato necessariamente in una scuola statale. Non sono valide, quindi, le esperienze avute nelle paritarie. Inoltre, altra condizione necessaria è quella per cui il servizio sia stato prestato in una scuola secondaria, sia di I che di II grado.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorso Scuola straordinario, requisiti: quando è valido l’anno di servizio ultima modifica: 2020-01-22T04:36:31+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl