Concorso straordinario, chi ha tre anni sul sostegno deve partecipare. Lo dice il CSPI

di Fabrizio De Angelis, La Tecnica della scuola, 10.4.2020

– Come sappiamo i bandi del concorso scuola 2020 possono essere regolarmente banditi nonostante il blocco delle prove concorsuali. Bandi che arriveranno a breve anche perchè è giunto anche il parere del CSPI sul concorso straordinario secondaria.

Concorso scuola straordinario: chi ha tre anni di servizio sul sostegno può partecipare per i posti comuni

Bisogna ricordare preliminarmente un aspetto del parere del CSPI: “Seppur l’oggetto dell’attuale parere è solo la procedura concorsuale finalizzata all’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria, essa risulta di fatto e, per previsione normativa, connessa alle altre due procedure, ovvero a quella ordinaria e a quella straordinaria finalizzata all’immissione in ruolo. Orbene, in via preliminare appare opportuno evidenziare che la procedura concorsuale ordinaria e soprattutto quella straordinaria, finalizzata all’immissione in ruolo dei docenti precari, presentano limiti e criticità che si riverberano anche sulla procedura attualmente oggetto di parere. Si ritiene pertanto utile evidenziare di seguito alcune di queste criticità che riguardano anche la procedura concorsuale straordinaria”.

Una delle criticità mosse dal Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, riguarda l’esclusione dei docenti con tre anni di servizio sul sostegno, senza specializzazione, dalla procedura per i posti comuni: infatti, per il CSPI appare sbagliata “l’esclusione dall’accesso alla procedura del personale che abbia maturato i tre anni di servizio sul sostegno, senza il possesso del titolo specifico, e che chieda di partecipare alla selezione per la classe di concorso per cui ha titolo, ove non abbia almeno svolto un anno di servizio per quella specifica classe”.

Infatti, come riporta l’ultima bozza del bando, per accedere al concorso scuola straordinario bisogna possedere tre anni di servizio, di cui almeno uno specifico sulla classe di concorso.

La visione del CSPI è in linea con la richiesta generale di semplificazione delle procedure, dato che il concorso docenti straordinario resta una procedura destinata a candidati con esperienza maturata sul campo.

SCARICA IL PARERE DEL CSPI [PDF]

Concorso docenti 2020 straordinario: i requisiti per partecipare

Come stabilito dal DL 126/2019 potranno partecipare, al concorso docenti 2020 secondaria straordinarioi docenti in possesso dei seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio nella scuola secondaria statale (anche su sostegno) dal 2008/2009 al 2018/2019. Chi conclude la terza annualità nel 2019/2020 partecipa con riserva
  • uno dei predetti tre anni deve essere specifico, ossia svolto nella classe di concorso per cui si partecipa.
  • Potranno partecipare, anche se solo ai fini dell’abilitazione, i docenti che hanno maturato il servizio di tre anni nella scuola paritaria. Anche i docenti di ruolo che hanno tre anni comunque prestati, senza un anno specifico sulla classe di concorso, può partecipare ai soli fini abilitativi.

Per i posti di sostegno è necessario avere, oltre ai seguenti requisiti di servizio, la specializzazione sul sostegno.

CLICCA QUI per l’ultima bozza del bando

PREPARATI AL CONCORSO STRAORDINARIO

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorso straordinario, chi ha tre anni sul sostegno deve partecipare. Lo dice il CSPI ultima modifica: 2020-04-11T04:11:03+02:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl