Concorso/3. La coperta corta del 10% e la richiesta di aprire a tutti gli idonei

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews, n. 781 del  19.9.2016 

 

concorso_risultati1

– I deputati del M5S, dopo avere consultato il contatore di Tuttoscuola sull’andamento delle graduatorie del concorso, hanno presentato un’interrogazione parlamentare (5-09438) per sollecitare il Governo a rivedere la norma del 10% e consentire il totale recupero degli idonei, al fine di contenere il numero dei posti vacanti.

Come pubblicato dal sito Tuttoscuola, in un’elaborazione basata sui dati forniti dagli uffici scolastici regionali, al 7 settembre 2016 risulta che siano state approvate soltanto 409 delle 1.484 graduatorie di merito previste e conseguentemente che, sulla base dei risultati delle prove scritte, i vincitori (comprensivi della quota del 10 per cento di idonei) saranno in numero inferiore rispetto ai posti messi a disposizione nel bando; sempre secondo quanto pubblicato dal sito Tuttoscuola, in data 7 settembre 2016, considerando che le graduatorie di merito approvate sono il 27,6 per cento ma che a questa percentuale non corrisponde un egual numero di posti che saranno coperti, dal momento che molte risultano essere le graduatorie di merito con pochi posti, si può calcolare che la proiezione su tutti i 63.712 posti previsti a concorso comporterebbe circa 18.200 posti vacanti”.

Secondo i parlamentari pentastellati, “il mancato scorrimento delle graduatorie lascerà numerose cattedre scoperte, vanificando in tal modo i sacrifici dei candidati e il lavoro svolto dalle commissioni; i posti vacanti non potranno essere assegnati nonostante la presenza di candidati idonei, e non tutti i vincitori del concorso riusciranno così ad ottenere l’assunzione nel triennio di durata della validità delle graduatorie di merito”.

Gli interroganti chiedono “se il Ministro interrogato intenda considerare la possibilità di assumere iniziative normative volte ad eliminare la percentuale per il limite di idonei, creando un’unica graduatoria di merito comprensiva di tutti coloro che hanno superato le prove concorsuali, da utilizzarsi nell’ambito del triennio di validità al fine di coprire i posti che resteranno scoperti.”

Ricordiamo che la legge 107/15 ha introdotto il limite del 10% delle graduatorie di merito probabilmente con l’intento di evitarne in prospettiva un uso distorto, ma la richiesta dei deputati grillini, pur cogliendo a pieno la situazione di criticità dei posti vacanti, non potrà avere sviluppo.

In effetti, laddove si registrano posti vacanti, è segno che è stata utilizzata completamente la graduatoria di merito, compresa l’addizionale del 10%.

Per contenere l’effetto dei (troppi) posti vacanti, i deputati del M5S potrebbero convertire la loro interrogazione nella richiesta di Tuttoscuola, avanzata già mesi fa (http://www.tuttoscuola.com/cgi-local/disp.cgi?ID=38441 ) di dar vita ad una graduatoria nazionale aperta liberamente agli idonei per coprire i posti vacanti.

.

Concorso/3. La coperta corta del 10% e la richiesta di aprire a tutti gli idonei ultima modifica: 2016-09-19T04:52:46+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl