Convocazioni da GPS per ruolo e supplenze: un’unica istanza, 100 preferenze, no all’assegnazione d’ufficio

Gilda Venezia Obiettivo scuola,  31.7.2021.

[Chiarimenti]

Gilda Venezia

Si è svolto ieri l’incontro fra le organizzazioni sindacali e il Ministero dell’Istruzione sull’apertura delle funzioni online per il personale docente finalizzate:
  1. alle immissioni in ruolo da GPS I fascia per i soggetti che presentano i requisiti richiesti:
    • per le assunzioni su posto comune servono 3 annualità di servizio su posto comune svolti negli ultimi 10 anni scolastici
    • per le assunzioni su posto di sostegno non sono invece richieste annualità di servizio.
  2. alle convocazioni per le supplenze annuali (31 agosto) e fino al termine delle attività didattiche (30 giugno). In questo caso ad essere coinvolti sono tutti i docenti inseriti nelle GPS di I e II fascia che dovranno esprimere le loro preferenze per le convocazioni per l’anno scolastico 2021\2022. In queste convocazioni saranno coinvolti anche i docenti presenti nelle GAE.
    A tal fine ricordiamo che per le convocazioni annuali, i soggetti già inseriti nelle GAE e nelle GPS di I e II fascia, compresi gli elenchi aggiuntivi, devono ogni anno esprimere il proprio ordine di preferenza fra le varie scuole\classi di concorso\tipologie di posto disponibili.
    Mentre l’anno scorso le convocazioni per le supplenze sono state gestite da vari uffici scolastici provinciali con modalità diverse (piattaforma Sigeco, videoconferenze, invio preferenze via email, convocazioni in presenza), quest’anno si procederà con un’unica piattaforma ministeriale.
In attesa di indicazioni ufficiali riportiamo quanto emerge dalle varie fonti sindacali.

Un’unica istanza

La piattaforma prevede, al momento, la possibilità di presentare un’istanza unica sia per le operazioni previste per i contratti a tempo determinato per docenti assunti dalla I fascia dalle GPS, che per quelle relative alle supplenze annuali (31 agosto) e fino al termine delle attività didattiche (30 giugno).
La procedura per l’attribuzione delle supplenze annuali finalizzate alle immissioni in ruolo sarà propedeutica a quella per le supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche. Tuttavia, chi non intende dare disponibilità per l’immissione in ruolo potrà comunque concorrere alla successiva fase per l’attribuzione delle supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche.

Attenzione:

L’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa. L’assegnazione dell’incarico preclude il conferimento delle supplenze al 31 agosto\31 giugno dell’Ordinanza ministeriale, anche per altra classe di concorso o tipologia di posto.

Questo significa che se l’aspirante presenta domanda e viene assegnata una sede, questo precluderà la possibilità di ottenere successivamente una supplenza anche qualora, il candidato, dovesse rinunciare all’incarico.
Cosa diversa è invece la mancata presentazione dell’istanza per l’immissione in ruolo. In tal caso infatti  resta salva la possibilità di partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato, qualora la rinuncia stessa pervenga entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente.

Istanze Online

Per accedere all’istanza bisogna essere in possesso delle credenziali POLIS oppure dello Spid e non è necessario l’utilizzo del codice personale.

Tempistiche

L’Amministrazione ha comunicato che sarà possibile presentare le domande già all’inizio della prossima settimana, probabilmente dal 2 al 12 agosto 2021. Tali date però non saranno uniformi in tutto il territorio nazionale. Ogni ufficio scolastico provinciale potrà stabilire le date di presentazione delle istanze all’interno del range stabilito dal Ministero. É quindi fondamentale che gli aspiranti monitorino costantemente i siti degli ambiti territoriali provinciali.

Preferenze

Gli aspiranti potranno indicare fino a 100 preferenze tra puntuali (scuole) e sintetiche (comuni e distretti) alternando scuole, comuni, distretti, posti, classi di concorso e tipologie di cattedra per le quali si concorre. Sulla piattaforma gli aspiranti trovano tutte le sedi della provincia d’inclusione senza però conoscere la disponibilità di posti.

Le preferenze vanno indicate distintamente per la procedura di immissione in ruolo e per quella relativa alle supplenze.
Per le supplenze, l’aspirante potrà richiedere anche spezzoni orario ed eventualmente chiedere il  completamento cattedra.

Non ci sarà assegnazione d’ufficio

Non è prevista l’assegnazione d’ufficio della sede per cui chi non presenterà domanda sarà inevitabilmente escluso dalla possibilità di ottenere l’immissione in ruolo o le suddette supplenze. Resta ferma la possibilità di ottenere supplenze dalle graduatorie d’istituto.
.
.
.
.
.
Convocazioni da GPS per ruolo e supplenze: un’unica istanza, 100 preferenze, no all’assegnazione d’ufficio ultima modifica: 2021-07-31T16:51:59+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl