Di Maio, tra i 10 punti c’è anche la scuola: “Basta a classi pollaio, subito una legge”

– Tutelare i beni comuni. E’ l’ultimo dei dieci punti indicati da Luigi Di Maio al capo dello Stato Sergio Mattarella per la formazione di un nuovo governo.

DI MAIO: LA SCUOLA E’ UN BENE COMUNE

“La scuola pubblica e’ un bene comune – ha spiegato il leader del M5s -: serve prima di ogni altra cosa una legge contro le classi pollaio e valorizzare la funzione dei docenti. L’acqua e’ un altro bene comune: bisogna approvare subito la legge sull’acqua pubblica.

La nostra sanita’ va difesa dalle dinamiche di partito spezzando il legame tra politica regionale e sanita’ valorizzando il merito. Le nostre infrastrutture sono beni pubblici pagati dai cittadini ed appartengono ai cittadini ed e’ per questo che va avviata la revisione delle concessioni autostradali – ha sottolineato -.

La cittadinanza digitale va riconosciuta ad ogni cittadino italiano dalla nascita per favorire l’accesso alla partecipazione democratica, all’informazione e per favorire la trasformazione tecnologica”.
.
.
.
.
.

.
.
.
.
.

.
.
.
.
.
Di Maio, tra i 10 punti c’è anche la scuola: “Basta a classi pollaio, subito una legge” ultima modifica: 2019-08-24T06:34:41+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl