Diplomati magistrale: il Governo faccia chiarezza

Gilda_logo-zeroB

dall’ufficio stampa della Gilda degli insegnanti,   8.10.2015.  

Rino Di Meglio commenta l´avviso emanato ieri
sull´inserimento in GaE dei docenti con diploma magistrale

miur-luceNon possono esistere due giustizie, il sistema dei due pesi e delle due misure non è accettabile in un Paese civile ed è incredibile che il Miur se ne lavi le mani”.

Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commenta l´avviso emanato ieri da viale Trastevere in merito alla questione dei docenti con diploma magistrale che chiedono l´inserimento nelle Gae.

Secondo il dicastero guidato da Stefania Giannini, la sentenza del Consiglio di Stato numero 1973 del 16 aprile scorso non ha efficacia erga omnes e vale soltanto per chi ha presentato ricorso.

Non è ammissibile che esistano due tribunali diversi competenti, perché il giudice naturale è uno solo. Perciòchiediamo ancora una volta al ministero dell´Istruzione di chiarire se la giurisdizione spetti al giudice amministrativo o a quello ordinario. Inoltre non è possibile che siano individuate soluzioni diverse per situazioni uguali. A questo punto – conclude Di Megliosarebbe doveroso che il Governo intervenisse in via legislativa“.

Roma, 7 ottobre 2015
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti

Allegati:

Diplomati magistrale: il Governo faccia chiarezza ultima modifica: 2015-10-08T05:28:14+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl