Docente titolare su una Cattedra Orario Esterna: cosa succede se si perdono le ore della scuola di titolarità

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 30.1.2020

– Il docente titolare su una COE per modificare la scuola di titolarità deve chiedere e ottenere trasferimento. La scuola di completamento può cambiare, ma non la scuola principale sede di organico

Una lettrice ci scrive:

Sono titolare per 11 ore in un istituto tecnico superiore in una città e completo in un’altra sede per le restanti ore. Se diminuiscono le ore nell’istituto di titolarità, per la perdita di classi, l’istituto di titolarità cambia?”

Il docente titolare su una COE ha la titolarità nella scuola sede principale della cattedra, come risultante nell’organico, e completa il suo orario di cattedra in una o due scuole  in cui vi è la disponibilità di spezzoni orario adeguati per costituire cattedra completa

Composizione di una COE

Le Cattedre Orario Esterne vengono costituite dall’Ufficio Scolastico Provinciale e non possono essere composte con più di tre scuole ubicate in non più di due comuni.

L’abbinamento delle scuole deve seguire il criterio della facile raggiungibilità, in modo tale che vi sia un collegamento rapido ed agevole tra le diverse sedi, secondo la viabilità ordinaria e tale da non ostacolare l’esercizio dell’attività didattica. Deve essere garantita, quindi, al docente la possibilità di spostarsi nella stessa giornata da una sede di servizio ad un’altra.

La sede di completamento di una COE può cambiare da un anno scolastico all’altro, come chiarisce l’art.11 comma 5 del CCNI sulla mobilità, dove si stabilisce quanto segue:

Si precisa che le cattedre costituite su più scuole, possono essere modificate negli anni scolastici successivi per quanto riguarda gli abbinamenti qualora non si verifichi più disponibilità di ore nella scuola assegnata per completamento di orario. Pertanto, i docenti trasferiti su tali cattedre sono tenuti a completare l’orario d’obbligo nelle scuole nelle quali il nuovo organico prevede il completamento d’orario”

Contrazione oraria nella sede principale della COE: quali conseguenze

Se la composizione di una COE può cambiare anche ogni anno in relazione alla sede di completamento, diverse sono le conseguenze nel caso in cui la disponibilità oraria non ci sia più nella scuola sede principale della cattedra.

In questo caso, considerando che la contrazione oraria riguarda la scuola di titolarità del docente, scuola che è la sede principale della cattedra, le conseguenze possono essere diverse:

1- La COE viene confermata in organico con più ore di completamento disposte su una o due sedi disponibili. Nel caso della nostra lettrice la COE 11+6 potrebbe diventare una COE 9+9 mantenendo inalterata la sede di organico e, quindi, la titolarità del docente

2- L’USP non trova una sede di completamento della cattedra e nella scuola rimane solo uno spezzone orario residuo sul quale il docente non può conservare la sua titolarità e viene dichiarato soprannumerario

Docente su COE: per modificare la titolarità deve chiedere trasferimento

Il docente titolare su una COE per modificare la scuola di titolarità deve chiedere trasferimento.

Nel caso di esubero nella scuola di titolarità a causa della scomparsa della COE, della quale rimane soltanto uno spezzone orario che non costituisce cattedra, il docente non può acquisire automaticamente titolarità nella scuola di completamento della COE, anche se risulta disponibile una cattedra vacante. Anche in questo caso per acquisire la titolarità in questa scuola deve chiedere e ottenere il trasferimento.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Docente titolare su una Cattedra Orario Esterna: cosa succede se si perdono le ore della scuola di titolarità ultima modifica: 2020-01-30T20:15:41+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl