E per i prof di matematica e fisica parte il concorso a quiz

Gilda Venezia

di Carlo Forte, ItaliaOggi  15.6.2021.

Le prove a luglio, tutti in cattedra già a settembre.

Pronto il bando. L’unico scritto sarà computer based con 50 test a risposta multipla.

Gilda Venezia

Al via il concorso Stem con procedure semplificate. Il decreto -legge 73/2021 ha previsto la sostituzione delle prove scritte con una prova con 50 quiz a risposta multipla. E il ministero dell’istruzione ha già predisposto il bando. Le prove dovrebbero tenersi nel mese di luglio e le procedure di immissione in ruolo dovrebbero concludersi in tempo utile per l’avvio dell’anno scolastico. Le discipline coinvolte sono 4: A020-Fisica, per la quale sono state messe a concorso 2828 cattedre; A026 – Matematica: 1005 cattedre; A027-Matematica e Fisica: 815 cattedre; A041- Scienze e tecnologie informatiche: 903 cattedre. Il ministero non ha previsto la riapertura dei termini per le domande di partecipazione.

Pertanto, potranno partecipare solo i candidati che hanno presentato a suo tempo la domanda. Fermo restando la sostituzione delle prove con i quiz. La selezione, dunque, verterà su una prova scritta, unica e distinta per ciascuna classe di concorso. Ma che consisterà in quesiti a risposta multipla.

I test saranno volti, anzitutto, all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline della classe di concorso. Ma la prova conterrà anche quiz per accertare la preparazione informatica, volta all’accertamento delle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento. E anche sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

La prova, computer-based, si svolgerà nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli uffici scolastici regionali. Dei 50 quesiti previsti 40 verteranno sui programmi ministeriali per la singola classe di concorso, 5 sulle competenze digitali e 5 sulle competenze della lingua inglese. Per la classe di concorso A027-Matematica e fisica i 40 quesiti vertenti sui programmi saranno suddivisi tra 20 quesiti di matematica e 20 quesiti di fisica.

Per la classe di concorso A028 – Matematica e scienze, i 40 quesiti vertenti sui programmi saranno suddivisi tra 20 quesiti di matematica e 20 quesiti nell’ambito delle scienze chimiche, fisiche, biologiche e naturali. Ciascun quesito consisterà in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è quella esatta. L’ordine dei 50 quesiti sarà somministrato in modalità casuale per ciascun candidato. La prova avrà una durata massima di 100 minuti. I quesiti non saranno pubblicati prima delle prove. L’amministrazione si riserverà la possibilità, in ragione del numero di partecipanti, di prevedere, se necessario, la non contestualità delle prove relative alla medesima classe di concorso.

Sempre però assicurando la trasparenza e l’omogeneità in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti. La valutazione della prova sarà effettuata assegnando 2 punti a ciascuna risposta esatta e 0 punti alle risposte non date o errate. La prova sarà valutata al massimo 100 punti e si riterrà superata da coloro che conseguiranno il punteggio minimo di 70 punti. I candidati che supereranno la prova a quiz saranno ammessi a sostenere la prova orale. Che sarà volta all’accertamento della preparazione del candidato sulla padronanza delle discipline e la capacità di progettazione didattica efficace. Il colloquio avrà la durata massima prevista è di 45 minuti e consisterà nella progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche.

Per le classi di concorso A-24 e A-25 la prova orale sarà condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento. La commissione interloquirà con il candidato e accerterà anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue, ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24 e A-25 per la lingua inglese. Per la valutazione della prova orale la commissione avrà a disposizione un massimo di 100 punti. E si riterrà superata dai candidati che conseguiranno il punteggio minimo di 70 punti su 100. Nelle discipline dove l’orale prevede anche una prova pratica, la commissione avrà a disposizione 100 punti per la prova pratica e 100 punti per il colloquio. In questo caso, il voto della prova orale sarà dato dalla media aritmetica delle rispettive valutazioni.

L’avviso relativo al calendario della prova scritta, distinta per classe di concorso, ed alle relative modalità di svolgimento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. La notizia della pubblicazione dell’avviso sarà diffusa anche sul sito istituzionale del ministero dell’istruzione e sui siti degli uffici scolastici regionali. L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati sarà comunicato dagli uffici scolastici regionali responsabili della procedura concorsuale almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet.

.

.

.

.

.

 

E per i prof di matematica e fisica parte il concorso a quiz ultima modifica: 2021-06-15T08:54:44+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl