Graduatorie ad esaurimento, conferma o scioglimento della riserva: chi riguarda e cosa fare

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 17.4.2019 

– Il Miur, a breve, dovrebbe pubblicare il decreto di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento triennio 2019/20, 2020/21, 2021/22.

Tra le operazioni possibili la conferma dell’iscrizione in graduatoria con riserva o lo scioglimento della stessa. Vediamo cosa devono fare gli interessati.

Conferma dell’iscrizione con riserva

La conferma dell’iscrizione con riserva va richiesta da:

  1. coloro che sono già iscritti con riserva in graduatoria ad esaurimento, in quanto in attesa del conseguimento del titolo abilitante che viene acquisito dopo il termine di scadenza della presentazione delle domande;
  2. coloro che, già iscritti con riserva in graduatoria ad esaurimento, hanno ancora pendente un ricorso giurisdizionale o straordinario al Capo dello Stato, avverso l’esclusione dalle graduatorie medesime o avverso le propedeutiche procedure abilitanti.

Nel punto 2 rientrano anche i diplomati magistrale in attesa di sentenza di merito.

I diplomati magistrale già destinatari di sentenze di merito sfavorevoli, invece, non potranno presentare istanza di aggiornamento:

In forza di quanto disposto dalle Adunanze Plenarie del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017 n. 11 e del 27 febbraio 2019 n. 5, i docenti in possesso di diploma magistrale destinatari di sentenze di merito sfavorevoli, non potranno presentare istanza di aggiornamento

Conferma dell’iscrizione con riserva: dichiarazione titoli

I docenti, che confermano l’iscrizione con riserva, devono comunque dichiarare i titoli valutabili.

Scioglimento della riserva

I docenti iscritti in graduatoria con riserva, perché in attesa del conseguimento di titolo, possono chiedere lo scioglimento della riserva se hanno acquisito il predetto titolo alla data di scadenza per la presentazione delle domande (la data sarà indicata nel decreto).

Rientrano nella succitata categoria anche i docenti di cui all’articolo 15, comma 17, del DM 249/2010, ossia coloro i quali hanno superato l’esame di ammissione alle scuole di specializzazione per l’insegnamento secondario, si sono iscritti e hanno in seguito sospeso la frequenza delle stesse e poi conseguito l’abilitazione per le classi di concorso per le quali era stata effettuata l’iscrizione attraverso il compimento del tirocinio formativo attivo (TFA).

Presentazione domande

I docenti che chiedono l’inscrizione con riserva:

  • inviano la domanda di permanenza all’Ufficio scolastico della provincia in cui sono inseriti con riserva;
  • inviano la domanda di trasferimento all’Ufficio scolastico della provincia in cui intendono trasferirsi (fermo restando la riserva).

I docenti che chiedono lo scioglimento della riserva:

  • inviano la domanda di permanenza all’Ufficio scolastico della provincia in cui sono inseriti con riserva;
  • inviano la domanda di trasferimento all’Ufficio scolastico della provincia in cui intendono trasferirsi.

I docenti già iscritti con riserva, che non presentano domanda, vengono cancellati dalla graduatoria per gli anni scolastici successivi.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Graduatorie ad esaurimento, conferma o scioglimento della riserva: chi riguarda e cosa fare ultima modifica: 2019-04-18T05:38:13+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl