Graduatorie interne di istituto, quanti punti per continuità nella scuola

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 13.5.2019 

– Docente che ha ottenuto il trasferimento in una scuola dal 1° settembre 2016 ci chiede se e quanti punti gli spettano per la continuità nella scuola. L’operato di Segreteria e Dirigente Scolastico infatti non lo convince.

CONTINUITÀ E PUNTEGGIO NELLA GRADUATORIA INTERNA DI ISTITUTO

Nella graduatoria interna di istituto ai fini dell’individuazione del personale soprannumerario, la continuità si riconosce per ogni anno di servizio prestato nella scuola di attuale titolarità attribuendo:

  • 2 pp. per ciascun anno sino al quinto
  • 3 pp. per ogni anno successivo al quinto senza soluzione di continuità.

Non va valutato l’anno scolastico in corso (2018/19).

SI PRESCINDE DAL TRIENNIO

A differenza della mobilità a domanda in cui per calcolare al continuità di scuola si prende a riferimento un minimo di un triennio per calcolare il punteggio, in quella di istituto si prescinde dal vincolo del triennio che è valido solo per i trasferimenti a domanda (nota 5 bis CCNI mobilità).

Pertanto, un docente che ha 5 anni di servizio nella stessa scuola avrà 10 pp. di continuità, mentre per il sesto anno avrà 13 pp., per il settimo 16 pp. e così via.

Ma anche un docente che ha solo due anni di continuità avrà il suo punteggio che sarà 4 pp.

DOCENTI CON (EX) INCARICO TRIENNALE

Dal 2016 i docenti con incarico triennale (immessi in ruolo o trasferiti su ambiti) non hanno avuto di fatto una “titolarità” di scuola. È in infatti con il recente CCNI 2019/22 che la titolarità di ambito è stata definitivamente messa da parte per far ritorno a quella di scuola per tutti i docenti al momento titolari di ambito.

Una domanda molto frequente è se tali docenti (titolari di ambito dal 2016 fino al 2018) abbiano o no diritto al punteggio di continuità.

Su questo punto fin dal 2016 i CCNI che sono stati sottoscritti non hanno mai voluto creare una disparità tra docenti titolari di ambiti e docenti titolari di scuola tant’è che i primi sono considerati di diritto inclusi nella graduatoria interna di istituto (ricordiamo che dal 2016 i docenti hanno una sede che è definitiva) senza nessuna differenza, anche ai fini dei punteggi, rispetto ai docenti titolari di scuola.

A proposito del punteggio di continuità è molto chiara la lettera C) della tabella valutazione titoli in cui è specificato che il punteggio di continuità spetta per il servizio di ruolo prestato senza soluzione di continuità negli ultimi tre anni scolastici nella scuola di attuale titolarità o di incarico triennale….

Dopodiché si fa riferimento alla nota 5 e alla nota 5 bis.

In quest’ultima è ribadito che Per ogni anno di servizio di ruolo prestato nella scuola di attuale titolarità o di incarico triennale…..spettano (ecc.)

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Graduatorie interne di istituto, quanti punti per continuità nella scuola ultima modifica: 2019-05-14T04:59:07+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl