Graduatorie istituto terza fascia, requisiti e tutte le info per iscriversi

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 1.2.2020

[GUIDA]

Decreto scuola: riapertura III fascia graduatorie di istituto 2020/21, 2021/22, 2022/23. Requisito d’accesso laurea (o diploma per le classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016) +24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche.

Aggiornamenti e Inserimenti graduatorie di istituto

La legge 156/2019 prevede la riapertura ai nuovi inserimenti nella terza fascia delle graduatorie di istituto.

I docenti già inseriti dal 2017 provvederanno invece all’aggiornamento, anche se non avranno nuovi titoli da dichiarare e non vogliono cambiare provincia.

Chi vuole, potrà anche eventualmente cambiare provincia di inserimento [particolari disposizioni saranno impartite per i docenti che sono inseriti anche in prima fascia o in seconda con riserva].

L’aggiornamento riguarda anche i docenti che non devono inserire nuovi punteggi rispetto al triennio 2017/20 o modificare la provincia.

L’iscrizione nelle graduatorie di istituto infatti non si rinnova in modo automatico, ma va richiesta dal docente interessato.

Ricordiamo che per la terza fascia, i nuovi inserimenti dovranno avere laurea + 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche.

I docenti già inseriti dal 2017 non dovranno conseguire i 24 CFU come titolo di accesso, a meno che non chiedano di inserirsi per una nuova classe di concorso.

Va detto che numerosi docenti – al di là dell’obbligo o meno per l’iscrizione in III fascia delle graduatorie di istituto potrebbero essere interessati al conseguimento dei 24 CFU per motivi diversi:

  • laurea + 24 CFU è ad es. uno dei requisiti di accesso al concorso ordinario secondaria Qui tutti i requisiti
  • i 24 CFU sono obbligatori per i docenti che supereranno il concorso straordinario secondario a fini abilitanti Qui tutti i requisiti
  • e ancora, gli argomenti dei 24 CFU corrispondono agli argomenti richiesti per la seconda prova scritta del concorso ordinario.

Potranno, pertanto, inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

  • docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
  • docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.

Laurea + 24 CFU per i nuovi inserimenti

Alla luce del citato emendamento e di quanto previsto dal D.lgs. 59/2017, i docenti, che vorranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto (quindi non già inseriti), dovranno essere in possesso di:

  • laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico- pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

Per laurea si intende laurea vecchio ordinamento, magistrale, specialistica, titolo AFAM. No laurea breve.

Tutti i docenti, sia coloro che accedono con laurea specialistica/magistrale, sia coloro che sono in possesso di laurea vecchio ordinamento, devono essere in possesso dei 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche.

Anche per gli ITP, cioè i docenti in possesso di diploma che permette l’accesso ad una delle classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016 sono necessari i succitati 24 CFU, oltre al diploma.

E i docenti già inseriti che chiedono una nuova classe di concorso?

Il loro va considerato o meno un nuovo inserimento? In tale fase la nostra risposta è affermativa, perché in quella graduatoria non sono mai comparsi. Il riferimento infatti va inteso alla graduatoria, non alla situazione del singolo docente.

In ogni caso bisognerà attendere di leggere il decreto di aggiornamento.

Alla luce della nuova normativa i docenti che vorranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto (quindi non già inseriti), dovranno essere in possesso di:

  • laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico- pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

Stando al testo del Decreto Scuola approvato alla Camera anche per gli ITP, cioè i docenti in possesso di diploma che permette l’accesso ad una delle classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016 sono necessari i 24 CFU, oltre al diploma.

Guida al conseguimento dei 24 CFU

In Seconda fascia delle graduatorie di istituto si iscrivono i docenti in possesso di abilitazione, non inseriti nelle GaE o in Gae con riserva

Riapertura terza fascia anche a nuovi inserimenti

Potranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

  • docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
  • docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.

Graduatorie di istituto provinciali

Ad oggi è stato possibile inserire sino a 20 scuole con il limite di 10 per la scuola dell’infanzia e primaria, di cui massimo due circoli didattici (gli istituti comprensivi si considerano entro il limite di 10).

Il Decreto Scuola (legge 159/2019)  trasforma le graduatorie di istituto in “provinciali”. Non bisognerà più scegliere tot scuole, ma si parteciperà alle supplenze da conferire in tutti gli istituti della città. La convocazione avverrà dopo il conferimento delle supplenze da GaE.

La norma riguarda le supplenze: al 31 agosto e 30 giugno

Per le supplenze brevi rimane il limite di tot scuole da scegliere, che sarà 20.

Non si conosce ancora la data di pubblicazione del decreto per la presentazione della domanda.

  • Di conseguenza, anche se la normativa permette l’aggiornamento della propria posizione in III fascia delle graduatorie di istituto senza i 24 CFU, essi potrebbero comunque essere utili per altri fini.

Particolare attenzione deve invece essere posta a questa situazione

Graduatorie di istituto, 24 CFU anche per docenti già inseriti che chiedono nuova classe di concorso

Nuovi inserimenti in III fascia

Questo il testo

All’articolo 1, comma 107, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: «2019/2020» sono sostituite dalle seguenti: «2022/2023» e, alla fine, è aggiunto il seguente periodo: «In occasione dell’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2019/2020, l’inserimento nella terza fascia delle graduatorie per posto comune sulla scuola secondaria è riservato ai soggetti precedentemente inseriti nella predetta terza fasciaovvero ai soggetti in possesso dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59

Potranno, pertanto, inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

  • docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
  • docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.

Il titolo per gli ITP Insegnanti Tecnico Pratici

Per gli ITP (diplomati che accedono a classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016) – stando alla lettera del testo della legge – occorre laurea breve + 24 CFU.

Non è infatti citata la deroga contenuta all’art. 22 del Decreto L.vo 59/2017, che permette l’accesso con il solo diploma fino al 2024/25.

Invitiamo a leggere il seguente articolo

ITP: graduatorie di istituto, concorso ordinario, TFA sostegno: 24 CFU sì o no?

Supplenze da graduatorie di istituto

Le graduatorie di istituto di III fascia vengono utilizzate esclusivamente per le supplenze (contratto a tempo determinato).

Quelle al 31 agosto e 30 giugno, a partire dall’anno scolastico 2020/21, saranno attribuite a livello provinciale. Come funzioneranno

Quelle temporanee (gravidanze, malattie, e tutte le supplenze fino a max l’ultimo giorno di lezione) verranno attribuite, come già ora, dai Dirigenti Scolastici.

Per le supplenze temporanee sarà possibile scegliere venti scuole all’interno della provincia di iscrizione.

I titoli

Punteggi per le certificazioni informatiche

I 24 CFU non danno punteggio

La tempistica

Se ci rifacciamo alla tempistica del triennio 2017/20,  la data di scadenza per la presentazione delle domande era il 24 giugno 2017.

Adesso però il Decreto Scuola ha introdotto una seconda novità, la trasformazione delle graduatorie di istituto in provinciali.

Di conseguenza le graduatorie dovranno essere pronte in tempi utili per l’avvio delle lezioni dell’anno scolastico 2020/21, per non creare disagi.

Ne consegue che la tempistica potrebbe essere anticipata rispetto al triennio precedente.

Questo almeno ha fatto intendere la Ministra Azzolina nell’elencare le priorità il giorno del suo insediamento.

Non sono previsti inserimenti con riserva per il conseguimento del titolo di studio di accesso. Entro quando conseguire i 24 CFU

Infatti qualora per gli ITP il titolo di accesso rimanesse il diploma, in ogni caso

Probabilmente esclusi futuri diplomandi del 2020

I modelli da presentare

Nel triennio  2017/20 la modulistica era cartacea, non sappiamo ancora se sarà mantenuta o se si proporrà una modalità online più snella.

N.B. Per la seconda fascia di istituto leggi Graduatorie di istituto, chi si iscrive in seconda fascia per le supplenze

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

.

.

.

.

.

.

 

 

Graduatorie istituto terza fascia, requisiti e tutte le info per iscriversi ultima modifica: 2020-02-01T21:17:51+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl