Mobilità volontaria e d’ufficio, il calcolo del punteggio è differente

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 24.2.2019

– Il calcolo del punteggio della mobilità volontaria e della mobilità d’ufficio è fatto sulla base di tabelle differenti, per cui il punteggio che scaturisce è differente. Il calcolo del punteggio per le graduatorie interne per l’individuazione dei docenti perdenti posto è fatto sulla base delle tabelle della mobilità d’ufficio.

Esempio di calcolo punteggio mobilità volontaria

Prendiamo l’esempio di un docente che si trova titolare in una scuola X (da 4 anni incluso l’anno in corso) del comune A ( in cui è titolare da 10 anni incluso l’anno in corso) e vuole ricongiungersi con il coniuge nel comune B, due figli di età compresa tra 6 e 18 anni, con 10 anni di servizio a tempo indeterminato nel ruolo di attuale titolarità (escluso l’anno in corso), 10 anni di pre-ruolo, il superamento di un pubblico concorso ordinario per l’insegnamento a una classe di concorso dell’attuale ruolo, 2 master e 2 partecipazioni agli esami di Stato come commissario nel triennio 1998/1999, 1999/2000 e 2000/2001.

Nel caso del calcolo del punteggio per domanda volontaria il docente avrà 60 punti per il servizio di ruolo (6 punti per ogni anno scolastico di servizio effettivamente svolto), 60 punti per i 10 anni di pre-ruolo, 6 punti per la continuità del servizio nella scuola X, 6 punti per il ricongiungimento al coniuge e 6 punti per i due figli, 12 punti per il superamento del concorso ordinario, 2 punti per i due master e 2 punti per la partecipazione i due esami di Stato come commissario in riferimento alla legge 10/12/97 n. 425 e al D.P.R. 23.7.1998 n.323. Il totale del punteggio calcolato per la mobilità volontaria del docente dell’esempio è di 154 punti.

Esempio di calcolo punteggio mobilità d’ufficio

Lo stesso docente per la mobilità d’ufficio ha attribuito un punteggio differente rispetto ai 154 punti calcolati per la mobilità volontaria. Il docente avrà 60 punti per il servizio di ruolo, 24 punti per i 10 anni di pre-ruolo (i primi 4 anni calcolati 3 punti per anno, gli altri 6 anni calcolati 2 punti per anno), avrà 6 punti di continuità di servizio nella scuola X e altri 6 punti per la continuità nella sede del comuna A, non avrà calcolato nessun punteggio di ricongiungimento, in quanto la sua titolarità (Comune A) non coincide con il comune in cui risiede il coniuge (Comune B), avrà 6 punti per i 2 figli di età compresa fra i 6 e i 18 anni, avrà 12 punti per il superamento del concorso ordinario, 2 punti per i due master e 2 punti per la partecipazione i due esami di Stato come commissario in riferimento alla legge 10/12/97 n. 425 e al D.P.R. 23.7.1998 n.323.

Secondo il calcolo della mobilità d’ufficio in caso di soprannumero e per la compilazione delle graduatorie interne di Istituto il docente dell’esempio avrà un punteggio totale di 118 punti.

La differenza è di punteggio è sostanziale

Nel caso dell’esempio del docente titolare della scuola X del Comune A, la differenza tra il punteggio calcolato per la mobilità volontaria e quello calcolato per quella d’ufficio è di 36 punti, equivalenti a 6 anni di anzianità del servizio.

Il divario sostanziale scaturisce da una procedura di calcolo differente soprattutto per il servizio di pre-ruolo. È utile sottolineare che per la mobilità volontaria il pre-ruolo è calcolato allo stesso modo del ruolo, mentre per la mobilità d’ufficio il pre-ruolo è ridotto di oltre il 50% rispetto al servizio di ruolo.

.

.

.

.

 

Mobilità volontaria e d’ufficio, il calcolo del punteggio è differente ultima modifica: 2019-02-24T14:07:29+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl