Il docente con orario ridotto nelle prime settimane di scuola deve recuperare l’orario non svolto?

di Roberto Bosio, Associazione Docenti Articolo 33, 13.9.2019

– Questo tema è un classico delle prime settimane di ogni nuovo anno scolastico: l’insegnante che lavora in una scuola che nelle prime settimane di lavoro non effettua l’orario intero, deve recuperare le ore che non ha fatto durante l’anno scolastico?

Il CCNL del 2007 (è il contratto attualmente vigente per tutta la parte normativa), stabilisce al comma 5 dell’articolo 28, che “Nell’ambito del calendario scolastico delle lezioni definito a livello regionale, l’attività di insegnamento si svolge in 25 ore settimanali nella scuola dell’infanzia, in 22 ore settimanali nella scuola elementare e in 18 ore settimanali nelle scuole e istituti d’istruzione secondaria ed artistica, distribuite in non meno di cinque giornate settimanali. Alle 22 ore settimanali di insegnamento stabilite per gli insegnanti elementari, vanno aggiunte 2 ore da dedicare, anche in modo flessibile e su base plurisettimanale, alla programmazione didattica da attuarsi in incontri collegiali dei docenti interessati, in tempi non coincidenti con l’orario delle lezioni.

Durante la prima (o le prime) settimana di lezione la scuola può funzionare ad un orario ridotto (es. 4 ore al giorno) rispetto al normale orario settimanale scolastico annuale”……

Leggi tutto l’articolo

.

.

.

.

.

.

.

.

Il docente con orario ridotto nelle prime settimane di scuola deve recuperare l’orario non svolto? ultima modifica: 2019-09-14T06:13:58+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl